I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

domenica 14 aprile 2013

Jimmy Bobo- Bullet to the head ( 2012 )

Jimmy Bobo è un sicario professionista di New Orleans abituato a vivere nell'ombra per portare a termine i suoi remunerativi lavoretti ad alto tasso di piombo caldo assieme a un socio d'affari. Quando qualcuno glielo ammazza capisce che è il momento di allearsi con quel poliziotto asiatico di Washington che lo tampina e  che con lui condivide il fatto che gli hanno ammazzato il collega di lavoro. In più a Jimmy Bobo toccano l'unica cosa a cui tiene veramente in tutta la sua vita: sua figlia.
E lui scatena l'inferno.
Come si evince dalla sinossi niente inutili sofismi  o voli pindarici: un canovaccio usato, forse anche abusato, ai limiti della consunzione su cui il direttore d'orchestra Walter Hill lavora con la sua bacchetta ( quasi) magica per musicare una sinfonia rosso sangue in crescendo dal primo all'ultimo minuto.
Se nei mani di un regista normale un canovaccio come questo può diventare al massimo un film "normale", medio se non mediocre, nelle mani di uno come il vecchio Walter state sicuri che diventerà una fuoriserie.
E così è.
Jimmy Bobo-Bullet to the head è il classico film visto e stravisto migliaia di volte però è una di quelle opere che è assolutamente godurioso riguardarsi fosse anche per l'ultima volta.
E' il classico film girato come il dio del cinema action comanda: sequenze ariose e terribilmente vere, non di quella artificiosità plasticosa che caratterizza l'action di questi tempi. Qui gli attori interagiscono tra di loro e non con fondali neutri, le coreografie sono fatte dal vero e non ricostruite in postproduzione davanti a un computer. E' un piacere vedere un action come questo che sembra figlio di un altro tempo assai rimpianto.
Ed è lo stesso rimpianto con cui  vediamo tornare all'opera dopo tanti anni un maestro come Walter Hill tenuto vergognosamente lontano da un set cinematografico per dieci anni.
Che cosa ci avrebbe potuto regalare in questo decennio uno come Walter  che, anche se ha passato la settantina, dirige ancora con la verve di un ragazzino?
Lo schema che usa è lo stesso usato in tanto cinema poliziesco che sconfina nel buddy movie, ricetta da lui messa a punto in perle incastonate nella memoria del cinefilo come 48 ore ( e relativo seguito ) o Danko.
In più di un'occasione si ha la sensazione di trovarsi di fronte a un remake apocrifo di Danko in cui però l'alieno non è il russo trapiantato in quella strana nazione che sono gli Stati Uniti, ma lo stesso Jimmy Bobo, tipo di poche parole e molti fatti , un buonuomo ( anzi un Bonomo che è il suo nome del film, ditemi da dove avete tirato fuori Jimmy Bobo) assolutamente delizioso nel suo anacronismo conclamato.
Così come fanno sorridere le battute di Jimmy sul suo socio asiatico che non si segnalano per eleganza in tempi politically correct come questi.
E il film è tutto un fiorire di queste battute acide e fulminanti,quando non razziste.
Jimmy Bobo - Bullet to the Head è una pellicola che certifica il ritorno all'azione dei vecchi dinosauri che mordono ancora e non ci stanno a fare la figura delle balene spiaggiate che si sono fatte rivedere solo per misere esigenze di pagnotta.
Vecchi dinosauri combattivi sia dietro che davanti la macchina da presa perchè Stallone con i suoi muscoli vecchi ma ancora gonfi e quell'espressione un po' così di chi si è fatto overdosi di botox per una vita, è assolutamente irresistibile.
Non sarà mai stato un grande attore ma funziona egregiamente in un film dove deve parlare poco e menare le mani o sparare tanto ( vogliamo parlare di come tratti la testa di Christian Slater alla stessa stregua di  un cocomero da poligono di tiro?), in cui i confini tra i buoni e i cattivi sono impercettibili come non mai , in cui la musica è scritta dalle traiettorie curvilinee delle pallottole che fischiano per ogni dove.
Se la statura dei protagonisti si misura con quella degli antagonisti direi che qui siamo messi abbastanza bene perchè l'avversario di Jimmy Bobo Stallone è Jason Momoa, bello e con  imponente massa di muscoli al seguito che per una volta si trova a suo agio anche nelle parti in cui deve anche recitare e non solo gonfiare i bicipiti. Son convinto che ne risentiremo parlare, basta che abbia l'agente giusto.
E adesso senza indugi: scaraventarsi al cinema a godere suinamente senza vergogna di ( e con) questo film.

( VOTO : 7,5 / 10 )

Bullet to the Head (2012) on IMDb

24 commenti:

  1. Cazzo, già morivo dalla voglia, ora ho bisogno di vedere al più presto questo film.
    Spero di recuperarlo al più presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me questo ti piacerà proprio tanto...

      Elimina
  2. L'avrei scartato a priori, forse ora una possibilità la darò a questo film...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se lo hai scartato per la presenza di Sly recuperalo per quella di Walter Hill che comunque è sempre una garanzia...

      Elimina
  3. Non vedo l'ora di vederlo!!! Soltanto a chi non capisce niente di cinema non piacciono i film di Stallone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah ! mi pare di cogliere una leggerissima ironia...

      Elimina
  4. Tu la devi smettere di farmi venire voglia di recuperare cose improbabili. Ma ti pare che posso entrare in sala - da sola - perché se lo propongo alle socie mi tolgono il saluto - a vedere questo film?
    (Ma nessuno farà un film in cui prendono i traduttori dei titoli e li corcano di mazzate fino a fargli venir voglia di cambiare lavoro?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh! non sono sicuro che ti possa piacere, questa mi sembra più roba per maschietti...Jimmy Bobo è inqualificabile!

      Elimina
  5. Risposte
    1. dai, non è stato sempre così...ma oggi in un certo senso si...

      Elimina
  6. L'avevo evitato come la peste, ma ne parlano davvero tutti bene... e manco sapevo che era di Walter Hill! Che dici, lo recupero? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche se Sly ti sta sulle scatole , vallo a vedere per la presenza di Hill che è sempre decisamente un signor regista!

      Elimina
  7. Visto sabato sera in un cinema di Napoli!
    Ho ancora brandelli d'adrenalina addosso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente...altro che l'ultimo di Willis, qui siamo proprio all'antitesi...

      Elimina
  8. Questo è l' unico action che contemplo!!! Un gioiello incredibile!

    RispondiElimina
  9. un piccolo gioiellino fuori dal tempo...

    RispondiElimina
  10. grande Walter Hill, spero di recuperarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fidati, Walter Hill è sempre grande!

      Elimina
  11. Visto al Festival di Roma dopo quella monnezza di Franchi...che dire. Le iniziali perplessità e il mio abituale rifiuto a film di questo genere hanno avuto la peggio. Il mitico Silvestrone ha vinto alla grande. Un personaggio cazzuto e finalmente autoironico che dà il meglio di sé non nei cazzotti ma nella pungente dialettica sfrenata. Troppo figo Jimmy Bobo, da vedere SI SI e SI. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande Valentina! Spazzi in un colpo solo tutti i miei pregiudizi perchè ritenevo questo film adatto più ai maschietti che alle femminucce...ma è grande cinema action!

      Elimina
  12. ok ed ecco un altro film da vedere senza , sly è sempre sly ... l'avrei preferito senza botox però ! ahahah

    RispondiElimina
  13. ormai il botox è dentro di lui ...ma alla fine chissenefrega tanto non è mai stato così espressivo...

    RispondiElimina
  14. Hey there I am so excited I found your web site, I really found you by error, while I was searching on Digg for something else, Regardless I am here now and would just like to say thanks for a tremendous post and a
    all round enjoyable blog (I also love the theme/design), I don’t have time to look over it all at the moment but I
    have bookmarked it and also added your RSS feeds,
    so when I have time I will be back to read much more, Please do keep up the fantastic
    work.

    my site - luxe vakantiehuisje frankrijk huren (grotevakantiehuizen.wordpress.com)

    RispondiElimina
  15. Attractive element of content. I simply stumbled upon your web site and
    in accession capital to claim that I get in fact loved account your weblog posts.
    Anyway I'll be subscribing to your feeds or even I fulfillment you get right of entry to persistently fast.

    Here is my blog vakantiehuisje frankrijk huren

    RispondiElimina