I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

sabato 27 aprile 2013

Le streghe di Salem ( 2012 )

Heidi è una dj radiofonica che conduce un programma musicale rock assieme a Whitey ed Herman.
Un giorno in redazione arriva espressamente per lei un disco in vinile, dentro un cofanetto di legno , da parte di una band locale, i Lords. prontamente ribattezzati The Lords of Salem da Herman.
Porta il disco a casa e lo ascolta assieme a Whitey. Afferma che musica del genere le fa venire il mal di testa ma quel riff ha qualcosa di trascinante.Subito dopo comincia ad avere incubi e visioni ma nonostante questo decide assieme ai colleghi di passare il  disco per radio. Inaspettatamente il disco riscuote parecchio successo tra gli ascoltatori e tutto questo crea la possibilità di organizzare un concerto dei Lords proprio nel teatro di Salem.
Stavolta alla radio arrivano inviti e biglietti omaggio per il concerto ma naturalmente non sarà un concerto come gli altri.....
Alla fine doveva pur succedere: dopo anni in cui il suo bulimico citazionismo aveva infarcito i suoi film , dopo la rilettura postmoderna di quello che è il capostipite degli slasher con relativo seguito ( fatto più per esigenze di pagnotta che per altro), finalmente arriva il teatro personale degli orrori targato Rob Zombie.
Una sinfonia visiva mefistofelica in cui il regista si erge ad autore tentando la strada impervia di creare un nuovo modo di fare horror: una sorta di art horror in cui la cosa più importante è l'atmosfera creata e non gratuite sequenze per far sobbalzare gli astanti sulla sedia.
A Zombie non interessa mettere paura , crea un'atmosfera sulfurea rancida che vuole mettere solo disagio e mette in piazza tutto il campionario ossessivo/compulsivo che ha animato i suoi sogni da metallaro intransigente appassionato di un certo tipo di iconografia.
Le streghe di Salem è un flusso di coscienza a 24 fotogrammi al secondo in cui scorrono incubi disturbanti oltre a un (in)sano amore per la Settima Arte.
Ho letto di Kubrick ( ormai quando si vede un corridoio o un ballo in maschera tutti a citare il maestro), Lynch , Russell e tanti altri: tutto assolutamente vero.
Ci sono le lunghe e lente carrellate del maestro, le scatole cinesi aggrovigliate del grande David, anche il cromatismo aggressivo e la visionarietà apparentemente fuori controllo di Ken Russell senza nominare l'anarchia di Jodorowski o un paio di maestri italiani sicuramente riveriti dal regista come Bava o Fulci citati a piene mani in questa pellicola.
Però si vede soprattutto Polanski: se in precedenza Rob Zombie aveva riletto l'Halloween carpenteriano,un film che da solo aveva creato un nuovo genere, ora ritorna alla radice di tutto, a quel Rosemary's baby che al tramonto degli anni '60 diede un nuovo impulso al genere, facendolo uscire dal ghetto della serie B in cui oramai stava cominciando a marcire e donandogli una patina autoriale che non aveva mai avuto prima.
E ritorna anche a prima, sempre Polanski, perchè vedere quella stupenda creatura di Sheri Moon, nascosta dietro occhiali  e un'acconciatura rasta veramente ingombrante, che deperisce giorno dopo giorno è un salto ancora più indietro , a Repulsion, film in cui un'altra bellissima visione come Catherine Deneuve, imboccava con un biglietto di sola andata la strada verso l'abisso.
Esattamente come fa Sheri Moon  in questo film.
Anche lo stile registico è volutamente vintage: la fotografia che esplora cromatismi desaturati per poi virare improvvisamente al rosso del fuoco nel finale si incastra alla perfezione con lo stile registico di Zombie che sceglie lo stile dei long takes e non del montaggio iperframmentato a prova di antiemetico che sembra il verbo del regista horror moderno.
Le streghe di Salem è un concept di arte visuale che quasi maltratta la storia da narrare: si parla di streghe, di sabba demoniaci nella città di Salem, di un disco maledetto all'interno dei cui solchi ci sono messaggi subliminali.
Oltre che da vedere inoltre c'è molto da ascoltare con una colonna sonora da urlo , Velvet Underground in testa.
Tutti spunti già esplorati da altri in precedenza: eppure da un punto di partenza trito e ritrito come questo, vecchio almeno quanto il cucco, Zombie divaga con la sua macchina da presa , prigioniero di tutte le proprie suggestioni, accarezzando voluttuosamente il corpo perfetto della sua musa e disegnando dei veri e propri tableaux vivants, una successione di immagini dai forti umori pittorici, in cui ammirare tutta la furia primigenia di un artista come Bosch per esempio.
Anche le scelte del cast sono fortemente simboliche: le streghe invecchiate, abbrutite e sdrucite dal tempo sono loro stesse icone di una stagione cinematografica che non c'è più: c'è la Meg Foster di Essi vivono, c'è la Judy Geeson icona cinematografica e televisiva soprattutto anni '70 che ritorna dopo quasi un decennio di assenza dalle scene, c'è la Pat Quinn di The Rocky horror picture show, c'è la Dee Wallace di Cujo, E. T. e de L'ululato.
Le streghe di Salem sono tornate ma non hanno conservato nulla del fascino che può evocare la figura di una fattucchiera: sono vecchie, laide, le loro carni cadenti sono un contrappunto ai loro poteri sovrannaturali.
E quando non arrivano con i loro poteri , ci arrivano direttamente con una padella a fracassare la testa di chi si impiccia un po' troppo.
Altro fattore che a tratti si nota è l'evidente autoironia sull'iconografia metal e su chi prende troppo sul serio la parte del musicista figlio naturale di Satana: l'intervista al blackster all'inizio del film è una presa di fondelli colossale di un certo modo di incarnare la parte del satanista di facciata.
Molti sono rimasti scandalizzati dagli eccessi blasfemi a cui si lascia andare Zombie durante la seconda parte film: sinceramente , essendo abituato a questo tipo di iconografia e dandole la giusta rilevanza , cioè scenica e basta, non mi sono soffermato più di tanto, magari proprio dove  integralisti cristiani scaglieranno i loro anatemi contro il film e contro il suo autore.
Le streghe di Salem alla stessa maniera di Rosemary's baby è un qualcosa che cerca di travalicare il genere e di evadere dal ghetto subculturale in cui l'horror è stato immesso da molti benpensanti.
Un horror d'autore che se ne frega delle dinamiche del genere e delle sue radici politiche: benvenuti nel Luna Park targato Rob Zombie.
Lasciate ogni speranza voi che entrate.

( VOTO : 8 + / 10 ) 

The Lords of Salem (2012) on IMDb

58 commenti:

  1. Buongiorno Bradipo! Avevo letto altre recensioni che lo bocciavano miseramente. Almeno adesso lo guardo senza pregiudizi!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao e buon pranzo, non ho potuto rispondere prima perchè ho il cattivo gusto di lavorare anche il sabato...direi che è proprio il caso di andare a vedere questo film senza pregiudizi anche perchè sono uno dei pochi che lo sta difendendo a spada tratta...a me è piaciuto molto , non so se è il migliore di Zombie ma è sicuramente qualcosa di diverso da quanto fatto prima....

      Elimina
  2. bradipo sei l'unico insieme a me che non ha bocciato questo film. Concordo con quello che dici, un film d'autore che se ne frega dei crismi di genere e rischia tutto mettendo in mostra quella che è la propria idea di cinema Zombieniana. Un film coraggiosissimo che merita di essere incoraggiato e apprezzato. Come dissi ieri è nato un nuovo adepto di Lynch!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh infatti siamo pochi a difendere questo suo nuovo film...sarà colpa del cuore di metallo che abbiamo dentro il petto?

      Elimina
    2. ci sono anche io tra i metallari ragazzi, tra l'altro io Rob l'ho visto di recente in concerto a bologna assieme al Reverendo Manson, e mi son devastato.
      Ma vi ripeto, non abbattetevi, il film sta dividendo, alcuni lo stanno stroncado , ma perchè gli rode che invece nel complesso stia piacendo :-P

      Elimina
    3. anche tu hai il cuore di metallo? ti dirò, io non sono un grande fan neanche del Rob musicista: lo rispetto si, ma dire che è uno dei miei preferiti proprio no....

      Elimina
    4. ovvio il mio cuore è metalheads, oddio Rob come musicista forse non è nemmeno tra i miei preferiti, di certo lui e Manson sono i due solisti che mi piaccion di più visto che non vado matto per Ozzy e apprezzo molto il grande Alice Cooper (che vidi live al gods of metal 2004), ma i due Twins of Evil ;-) mi piacciono di più, ma ci sono tanti altri gruppi che preferisco, su tutti Slayer e Slipknot, ma posso dire di spaziare un po ovunque nel rock metal, passo dai Ratt ai Cannibal Corpse, dai Lamb of God agli Iron Maiden, dai Sodom agli Hatebreed ecc....
      Ascolto solo hard rock e metal (tutti gli altri generi musicali non riescono a prendermi e in questo ammetto di essere molto chiuso di mente) ma all'interno del rock/metal si può dire che ascolto quasi tutte le categorie

      Elimina
    5. anche io ascolto un po' di tutto in campo metal ma al momento il mio cuore batte per il black e per il folk, meglio se insieme...magari se giri per il blog trovi pure qualche parola in libertà sui dischi ascoltati ultimamente, i vari Consigli per gli ascolti...al momento sto ascoltando l'ultimo dei Faun che di metal non hanno nulla...solo folk medievaleggiante ma un po' più commerciale del loro solito....

      Elimina
    6. capito ;-) si il black piace anche a me, e tra parentesi ganzissimo il video black metal che si vede all'inizio del film quando i protagonisti intervistano il blackster alla stazione radio ;-) il folk invece non mi piace, cmq ok darò senz'altro un occhiata ai consigli per gli ascolti :-)

      Elimina
    7. si, il video è carino, poi l'intervista al blackster mi ha fatto sbellicare per come lo prendevano per il culo, aveva pure la croce rovesciata tatuata in fronte come Glenn Benton dei Deicide...un pazzo veramente da legare...

      Elimina
    8. ahahahh si si è vero, era una copia ancor più ridicola di Benton

      Elimina
    9. il burlone rob ha messo anche il video sul tubo lo trovi qui http://www.youtube.com/watch?v=f10lqBfOdNo....

      Elimina
    10. Si si l'avevo gia visto il video, tra l'altro non male la canzone, un bel black incazzoso molto old school

      Elimina
    11. comunque anche quella canzone secondo me è un po' una presa per il culo, così come il video...

      Elimina
    12. alla grande, è tamarra al massimo ed è per questo che mi piace ;-) il sound cmq ricorda molto i Gorgoroth e anche i Dark Funeral ;-)

      Elimina
    13. si, molto classico, un black old school!

      Elimina
  3. Non ho mai apprezzato particolarmente Zombie, tranne forse che con La Casa dei 1000 Corpi (reputo il sequel decisamente sopravvalutato) ed anche se il tuo scritto invoglia, e non poco credimi (sono molti i riferimenti che fai, addirittura Repulsion?...) dubito, con tutto rispetto al regista, che questo film possa sorprendermi più di una qualsiasi altra pellicola nel genere, comunque un pizzico di curiosità rimane, ma di sicuro non al cinema. Penso invece che l'unico horror che mi porterà (dopo molto tempo) a sedermi nuovamente sulla poltrona di un multisala, sarà il remake de La Casa, che è tutt'altra Storia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il modo in cui Heidi deperisce assieme alla sua casa mi ha ricordato parecchio Repulsion...La Casa me lo sparerò anche io perchè sto leggendo pareri superentusiasti: su questo invece di entusiasti ne siamo pochini...a me è garbato moltissimo...

      Elimina
  4. Bradipo, bellissima recensione - mi hai anche citato L'ululato, un supercult da queste parti, mitico! - che ha aumentato a dismisura il mio hype.
    Spero di vederlo tra oggi e domani, ti farò sapere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! forse quando mi entusiasmo mi vengono meglio! L'ululato è mitico anche per me e rivedere Dee Wallace è stato un discreto colpetto...a me ha entusiasmato ma non so se con te sarà altrettanto...non escludo sonore bottigliate a me e a Zombie!

      Elimina
  5. Non entrando, rimango speranzoso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e daje, di' la verità,non entri perchè aspetti che esce Sheri Moon, vero? :)

      Elimina
  6. Non dico più niente, che ho già detto tutto da me, da Dae e un po' ovunque. Per fortuna Polanski è ancora vivo, altrimenti si starebbe rivoltando nella tomba... :)
    Secondo me Sheri Moon è fighissima coi dreadlock.
    Però su una cosa mi tocca darti ragione, ahimè. La colonna sonora non è affatto male.
    Ah ah ah ah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me Sheri Moon sarebbe fighissima anche calva! hai visto che almeno su una cosa mi dai ragione? e su Polnaski,...boh che te devo dì...va a finire che gli piace pure...e se lui si rigira nella tomba poi tutti dalla Seigner!

      Elimina
  7. Risposte
    1. sono curioso di vedere da che parte starai, se tra i detrattori o tra i sostenitori...

      Elimina
  8. Una recensione così bella a questo film è uno spreco Bradipo...

    Sono con Frank, tutti pronti per La Casa!!

    Guarda, considero Lucia de Ilgiornodeglizombie la blogger più preparata di tutti.

    Oggi ha pubblicato Salem

    Ecco:
    http://ilgiornodeglizombi.wordpress.com/2013/04/26/the-lords-of-salem/

    tutto il resto è noia

    ciao boss!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah guarda, stamattina mi è sgorgata naturale forse perchè me l'hanno dettata direttamente le streghe di Salem :)...però se ci sono errori di ortografia quelli sono miei, da Lucia sono stato ieri e ho commentato, la stimo moltissimo e per me è un punto di riferimento nella blogosfera ma stavolta non ho condiviso quasi nulla di quello che ha scritto...succede :)

      Elimina
  9. la mia recensione sarà un filino meno entusiasta.
    ma giusto un filino... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daglie Marco, tu che hai tanti adepti spargi il Verbo della monnezza Salem.

      Elimina
    2. @Cannibal:attenzione a quello che scrivi perchè ti arriva da recensire anche il disco dei Lords dentro a un bel cofanetto di legno....magari te lo ha spedito l'Ozzy italiano Pino Scotto!
      @oh dae soo: a te il disco è arrivato già...vallo a chiedere a Mipatrini....lo conosci vero?

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. c'è rimasto solo quello...

      Elimina
    5. ah ah ah ! vai, vai Mipatrini ti aspetta con il suo bel cofanetto di legno...

      Elimina
  10. non so dal trailer temo mi troverei d'accordo con chi lo massacra... aspetto la Casa. Questo lo vedro' ma senza fretta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sto aspettando fremendo LA Casa...nel frattempo però ho trovato il modo per entusiasmarmi...

      Elimina
  11. Grande bradipo, ottima rece, concordo in pieno ;-)

    @ Lorenzo A. - Lorant
    Fidati, forse in questi giorni nei blog cè la congiura degli anti-rob, ma nel complesso il film sta piacendo e forse pure troppo, dato che per esempio diversi critici ne parlano come del suo miglior film e secondo me non è così.

    Cmq come ho detto un film interessante, non stupendo, ma valido

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie myers82! non so se è il migliore di ZOmbie ma è diverso dagli altri..e considera che non sono un suo fan accanito, anzi ....

      Elimina
  12. Molto meno entusiasta di te, ma comunque un film che non va preso troppo alla leggera. Un tripudio visivo che mi ha ammaliato. Non escludo che più avanti potrei rivederlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mutuando una tua espressione ho veramente goduto come un riccio a vederlo, una vera e propria lussuria suina...

      Elimina
  13. ah un altra cosa bradipo, non credo che il film verrà accompagnato da grosse polemiche, ed è questo che mi ha sorpreso, pur essendo spintarello in fatto di blasfemia non ci son stati casini, forse perchè ormai (e finalmente aggiungo io) i tempi stanno cambiando, un mio amico mi ha detto che, per esempio "American Horror Story Asylum" è ancora più blasfemo di Salem ed è un telefilm che viene trasmesso nemmeno a tarda notte, se non ci son stati casini per quello, figuriamoci per Salem.

    Cmq se fai un giro per facebook nella pagina del film, noterai che invece è piaciuto a parecchi ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sinceramente mi interessano poco queste polemiche che per la maggior parte sono montate ad arte per ragioni di marketing...American Horror Story non l'ho mai visto quindi non posso fare confronti, la pagina facebook del film la visiterò, perchè è un film che ha scatenato un vero e proprio vespaio...

      Elimina
    2. io invece sono un suo fan accanito e quindi dico obiettivamente che paragonato agli altri suoi film che ho visto, Le Streghe è inferiore, ma cmq bello ;-)
      Sulle polemiche si si concordo, 9 volte su 10 sono puro, squallido marketing.
      Per quanto riguarda la pagina facebook del film, gli ho dato un'occhiata di sfuggita ieri a casa di un mio amico, dato che io non ho facebook e mai lo avrò perchè lo odio, fino a ieri erano molto più numerosi i commenti positivi rispetto a quelli negativi ;-) e per farti un esempio al cinema ero a vederlo con altri miei 8 amici e il film è piaciuto a tutti ;-)

      Elimina
    3. Accidenti fate un bel gruppetto....io invece l'ho visto in una sala praticamente deserta e non ho visto troppi segni di approvazione ...anche perchè eravamo lontani lontani...

      Elimina
  14. E se anche il Bradipo me ne parla così bene, lo vò a veder sicuro!!! Considera che fino a ieri era un solo parere positivo contro una decina almeno, davvero poco contenti. Non è il mio genere, ma mi incuriosisce troppo. =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. però vedi sono uno tra i pochi che lo sta difendendo a spada tratta...però ci sta, credo che sia un film creato appositamente per dividere fan e critica, l'importante è vederlo senza pregiudizi...

      Elimina
  15. A te, a quanto pare, è piaciuto tanto. Io l'ho trovato un aborto di film, inguardabile oltre che noioso, pacchiano e insulso. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io me lo sono proprio goduto, sapevo che l'argomento e l'iconografia avrebbe potuto creare divisioni nella platea di critici e spettatori ma sinceramente non mi sarei mai aspettato un'acredine così accentuata tra i detrattori...:)

      Elimina
    2. io invece bradipo me le aspettavo eccome, e infatti ero già pronto a farmi grasse risate, ormai è la prassi, per gli "stroncatori di professione" il film era brutto ancor prima di vederlo e non è un discorso legato solo al cinema di Rob, ma anche quello di altri registi, vedi gli anti-Nolan che ancor prima di vedere l'ultimo Batman dicevano che era brutto e una volta visto hanno iniziato a massacrarlo e a massacrare Nolan, a me l'ultimo batman non ha certo esaltato come il precedente con Ledger, ma cmq lo reputo un validissimo cine-comics e in rete ho letto recensioni di detrattori che mi han fatto cascare le braccia, un po come sta succedendo ora per le streghe.
      Alla fine cmq ognuno ha i suoi gusti e il mondo è "bello" (bello????) perchè è vario :-)

      Elimina
    3. già, il mondo è bello perchè vario e per me non rappresenta certo un problema, figurati , i gusti sono e restano insindacabili. L'unica cosa è che questo film molti l'hanno giudicato sciatto anche come forma quando per me è forse la cosa più raffinata che ha fatto Rob Zombie fino ad adesso.La fotografia è bellissima, gli esterni alla luce dei lampioni mi hanno ricordato tanto L'esorcista e anche gli interni erano soffocanti, mi hanno messo a disagio...poi capisco che possa non piacere anche se faccio più fatica a capire tanta acredine verso questo film....

      Elimina
    4. si si ma anche per me alla fin fine non è un problema, anzi chi è rimasto deluso dal film non me ne voglia per il mio commento precedente che non vuole affatto essere offensivo, alla fine si parla di film, che sono la mia vita assieme alla musica, ma appunto sono argomenti leggeri e rilassanti e in questi tempi mooooooolto bui tocca cercare di evadere un po con la mente.
      Per il resto, la penso esattamente come te, visivamente questo è il suo film migliore, poi il plot a me personalmente, pur piacendomi mi ha preso di meno delle altre sue opere, ma come detto resta un film ben fatto.

      Elimina
    5. Per me fallisce in tutto, e sono uno che ha difeso Zombie più o meno sempre, che non ha digerito il secondo Halloween ma ha scusato il finale de La Casa dei 1000 Corpi o la seconda parte del Beginning. Del resto avevo sentito puzza di bruciato fin dal trailer, solo che io non mi fido mai dei trailer. Poi, magari, la delusione ha accentuato certi toni ma a giorni dalla visione non me la sento neanche di considerarlo mediocre.

      Elimina
    6. infatti qui si discute amabilmente di cinema poi è pacifico che ognuno rimanga del proprio parere e amici come prima. Come ho già detto non sono un grosso fan di Zombie, mi è sempre piaciucchiato ma non roba da strapparsi i capelli ( e questo vale sia come musicista che come regista). Stavolta dal punto di vista formale secondo me ha dato il meglio di sè, optando per uno stile diverso da quello che oggi viene proposto, poi va da sè che il contenuto possa dividere le platee anche perchè non è che ci va tanto per il sottile...ho letto anche che è sciatto cinematograficamente e pur restando i pareri personali insindacabili, non mi sembra proprio che sia tirato via frettolosamente o sciatto...sui trailer hai ragione, tu pensa che io il trailer di questo film non l'ho neanche visto....

      Elimina
    7. e comunque vedo che è un film che ha sollevato discussioni molto accese praticamente ovunque...

      Elimina
  16. altre due rece molto positive scritte dai miei cari amici Sciamano e Rodan

    http://www.cinemaz.com/sciamano/horror/5903-le-streghe-di-salem-2013.html

    http://nidodirodan.blogspot.it/2013/04/le-streghe-di-salem.html

    Gli adepti stanno aumentato, alla faccia dei detrattori pappaperooooooooooooooo XDXDXDXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. andrò sicuramente a fare una visita, grazie per la segnalazione!

      Elimina
  17. Io, come tu sai, questo film non sono riuscita a digerirlo.
    Ma non perché la blasfemia mi abbia dato fastidio. Non l'ho digerito perché l'ho trovato un'operazione di un'arroganza senza pari.
    La sceneggiatura, vabbè, non c'è. Ma non me ne importa più di tanto. è un videoclip. e anche la casa dei 1000 corpi lo era. Può piacere, non lo metto in discussione. Solo che mi chiedo dove sia questa autorialità così sbanderiata, se non nel riciclo delle idee altrui. Perché sì, tutti i riferimenti di cui tu parli (repulsion compreso) sono presenti, ma cosa scaturisce da questa massa di suggestioni tutte frullate insieme in un'ora e mezza?
    A me pare nulla.
    Però posso sbagliarmi.

    RispondiElimina
  18. Ho letto attentamente quanto hai scritto e quanto hanno scritto anche gli altri sminuzzatori di questo film e naturalmente rispetto al mille per cento i vostri pareri, non ho la verità in tasca , nè sono depositario di qualche dogma. Alla fine potrei sbagliarmi pure io...io in realtà questo film me lo sono goduto beatamente, l'ho trovato anche visivamente molto più sofisticato delle altre cose di Zombie e di molto horror che passa per gli schermi oggi giorno.Poi si può discutere sulla sceneggiatura, sulla storia ecc ecc però ho l'impressione che molti si siano fissati sulla provocazione data dalle blasfemie che Zombie ci ha inserito. Io mi sono sentito come un visitatore del teatro degli orrori di Rob Zombie, un universo ossessivo / compulsivo sgradevole e respingente ma dal punto di vista cinematografico assolutamente vivo e vitale. E diverso nello stile rispetto al verbo horror moderno...poi ripeto sono pareri ....e si discute amabilmente ...

    RispondiElimina