I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

mercoledì 2 aprile 2014

Il mio quattrozampe e io - Persia, Milo e Nina

Seconda puntata della rubrichetta Il mio quattrozampe e io. Dopo l'intervista a Nella di Rock Music Space(bellissima, un vero successo) , oggi facciamo il botto.
Oggi  a rispondere alle mie domande c'è nientepopodimeno che Valentina di CriticissimaMente e di Né il caffe né il latte.
Bando ai convenevoli andiamo subito al sodo:
1) Una tua breve presentazione, dei tuoi blogs per coloro che non li conoscessero ( pochissimi) , del tuo mondo e dei tuoi quattrozampe.
Eh, parlare di me è come sbrogliare tanti nodi messi insieme...ma provo a rendere tutto molto semplice , raccontando quella "me" che quasi tutti conoscono, più o meno. Mamma di due splendidi bambini,donna (s)fortunatamente critica e "capocciona". Da ormai due anni blogger per vocazione e speaker radiofonica, innamorata del cinema ed ex aspirante giornalista.Disoccupata per sfiga, non certo per vocazione, ma ancora convinta che la mia laurea "inutile" in Lettere sia stata la scelta più saggia che io potessi fare. Se parlo di me parlo anche di CriticissimaMente, perchè in questo avverbio c'è tutta me stessa, la mia passione per fare la mamma , per scrivere e per riempirmi la vita con l'amore che ogni giorno mi è pelosamente concesso da un gatto , da un cane e da una porcellina d'India.
Ve li presento: Persia, inizio da lei, perché è la primogenita. La mia prima bimba amata davvero alla follia. Persia ha 8 anni e mezzo, e fin dal primo momento in cui la vidi, fu amore immediato. Ero nel negozio in cui mi rifornisco abitualmente per loro, le bestioline, e ad un certo punto mi va l'occhio sulla gabbietta a terra subito dopo l'entrata. C'erano tre gattini in regalo, io avevo da poco perso un micio e Dio solo sa quanta voglia avevo di colmare quell'assenza. "Io senza un micio in casa non so stare!!!". La scena è questa: un gattino bianco, uno tigrato e uno nero. Non è che fossi indecisa eh? In realtà il mio cuore aveva già scelto, ma io per prendermi del tempo e pensando più che altro alla reazione dei miei (poveracci ogni tanto mi presentavo a casa con qualche micio). Dunque ci penso, e fermo ogni tanto qualche signora, così come uno dei ragazzi del negozio:"voi che dite? Quello bianco, quello tigrato o quello nero?". E la risposta è sempre la stessa: "No quello nero NO. Guarda quello bianco che bello. Prendi lei (era un'altra femmina), oppure quello tigrato". Mmm, a me qualcosa già stava urtando il sistema nervoso e mi dicevo: ma perché quello nero no, è uno spettacolo! Era bella ai miei occhi Persia, era stupenda. E poi mi piaceva perché mentre gli altri facevano i provoloni per farsi prendere, lei preferiva stare da parte, per i fatti suoi.
Aveva un manto un po' indeciso a livello cromatico, non era nero nero. Era quella via di mezzo che porta al marroncino quasi rosso. Tant'è che il ragazzo che lavorava lì, mi disse: questa manco diventa nera, lo vedi che è mezza roscia? Chiamo Emiliano, allora fidanzato oggi marito e rivolgo a lui la stessa domanda. E anche lui stessa cosa: no amò non prende quello nero che porta pure sfiga!
Bene, chiudo con mio marito e in men che non si dica, Persia era MIA. Vado dal ragazzo stupido e gli dico: VOGLIO LEI! Da quel momento Persia iniziava a darmi un briciolo di attenzione, aveva capito che l'avevo scelta (paracula). E così mi degna del suo sguardo, da lì in poi è nato il nostro amore. Lei è l'unica che mi capisce davvero, e io l'unica a capire lei. Abbiamo vissuto i primi cinque anni a casa con i miei, e lei per tutti era l'acida, la gatta nera! A nessuno sapeva e voleva dare la sua fiducia, il suo affetto. E per me questo è stato il dono più prezioso che potesse darmi. Sì beh, ho un leggero debole per Persia!
Milo: è un disgraziato!!! posso dirlo? E' il mio terzo figlio, anzi quarto se ci metti mio marito. E' un Jack Russell, quindi come tu saprai meglio di me, è un macello sotto ogni punto di vista. La cosa peggiore è che lui non può starmi lontano, e quando capita che lo lascio a casa mette in atto la sua vendetta. Ti lascio immaginare. Milo è nato nell'anno dei mondiali, Italia campione del mondo. Quindi, 2006. Milo è stato un desiderio di Emiliano, lo accompagnai a prenderlo e andammo a casa sua. Ma la reazione della madre non fu delle migliori...beh per fartela breve lei gli aveva detto espressamente: il cane qui non ci sta!
E indovina come è andata a finire? Me lo sono portato a casa, per la gioia dei miei che non sapevano più dove mettersi le bestie. E da lì Milo ha capito, che la sua mamma ero io. Io l'ho preso con me e lui mi ha scelto. Emiliano all'inizio un po' ci soffriva per questo, poi ha capito che era pure normale, vista la storia...
Nina: è l'ultima arrivata. La mia porcellina e soprattutto un'altra femmina (io se avessi potuto, il cane lo avrei scelto secondo altri criteri e di sicuro avrei preso una femmina, e di sicuro non lo avrei "comprato"). E' la dolcezza fatta di pelo e in miniatura. Ogni tanto me la prendo e la faccio gironzolare per casa, è una meraviglia che ti devo dire di più? Adora la lattuga, apro il frigo e inizia a fare quel verso che a me fa morire, sembra un allarme . E' dolcissima!!!
La scrittura è sempre stata per me una via di fuga e una carta da giocare per vincere ogni sfida. in fondo tutto ciò che ci attraversa il corpo, la mente , i sensi, non verrebbe mai realmente compreso, se non si potesse scrivere. Io faccio così con i film che vedo, che ho amato e odiato. Forse non tutti sanno che faccio così anche quando cucino...ebbene , da circa sei mesi è nata la mia seconda creatura , un food blog ( dico così perchè fa figo) e qui condivido tutti i miei pastrocchi culinari,Né il caffè né il latte.
Ecco di me si sa già tutto. Bambini, animali, film e dolci. 
2)A che cosa ti sei ispirata per i loro nomi? Non mi dire che alla cavietta hai messo nome Nina perchè ti piace Mario Castelnuovo. 
Persia, la mia primogenita, deve paradossalmente il suo nome a mio marito.Quello che ancora oggi dopo quasi nove anni " 'sta gatta nera sul mio letto non ce dorme"- Sì , amore.
Milo come il Milo del film The Mask!
Per Nina invece..." Mario chi?".Scelta dei bimbi, anzi del Nano n°1 che inizialmente voleva chiamarla Francesca.Poi come tu ben sai noi romani tendiamo a ricavare il diminutivo ache laddove sembrerebbe impossibile, dunque Francesca -> Franceschina -> Nina.
3)Hai una bella collezione di cuccioli, tra bipedi e quadrupedi.Che rapporto hanno i tuoi cuccioli bipedi con i vari quattrozampe che circolano in casa?
Quando è nato Luca, il più grande , già in casa c'erano Persia e Milo.Nonostante Milo ne abbia risentito un bel po', dell'arrivo di un figlio che non fosse peloso e soprattutto che non fosse "più" lui, è nata una sorta di rassegnazione serena da parte sua. Ha capito, e oggi, quando vede che i piccoletti non pelosi gli portano il biscottino, non può che amarli.
Persia è un felino, è una femmina. Si ecco, ha quella marcia in più. Quindi fin da subito ha affrontato la cosa con una certa nonchalance, si. Chiamiamola così.
Nina è l'essere più dolce del mondo. Basta che i nani le portino un po' d'insalata e un pezzetto di sedano che lei impazzisce.Si capiscono e si vogliono bene. Sono bellissimi!  
4)Che cosa pensi di quelle mamme iperprotettive che per paura di malattie varie ed eventuali , negano ogni contatto tra i loro bambini e gli animali?
Io sono cresciuta a suon di "dai, che se fanno l'anticorpi". La voce di nonna e l'espressione di mia madre preoccupata e incazzatissima hanno fatto di me una mamma libera da ogni paranoia.Da bambina già pensavo che se mai un giorno sarei stata anche io mamma, avrei avuto bisogno, come minimo di un cane e di un gatto per crescere i miei figli. Quanto aveva ragione quel soldo di cacio soi capelli lunghi!
5) Sai, la bradipa è una grossa fan del tuo blog di cucina. Ma tutte quelle leccornie che cucini ( che solo a guardare le foto il colesterolo mi si è alzato a 700 e la glicemia non ti dico) le fai assaggiare anche ai tuoi animaletti?
Che gioia sapere che la bradipa mi segue! E tu cerca di passare a trovarmi solo quando la glicemia è a terra , così non avrai sensi di colpa, né io né tu.Guarda su questo sono molto rigida. Nel senso che , per come la vedo io, "mettere all'ingrasso" non è per niente uguale a "volergli bene".  Con la suocera infatti si discute più per le schifezze che Milo prende sotto banco, che di quelle che arrivano ai bambini.Ti ho detto tutto.
Ogni tanto può capitare un biscotto, ma dalle mie mani Milo non ha mai preso né cioccolata, né panettoni o quant'altro. Sia mai !!!
6) Parole sante, santissime che vorrei sentir ripetere dai miei clienti ogni giorno. Possiamo sfatare il luogo comune che cane e gatto non si possono vedere? E' vero che Persia e Milo sono inseparabili?
Beh diciamo che si sopportano con una certa classe...e anche questo è un bel modo di amare. No?



7) Come mai hai scelto una cavia ( animale che a me piace moltissimo e che consiglio caldamente a chi vuole un animale non convenzionale)e non il classico criceto o un coniglio?
Avevo avuto già roditori in passato, non troppi anni fa presi una coniglia testa di leone, bellissima! Così come conoscevo bene i criceti, avuti quando io e mio fratello facevamo di tutto pur di tamponare ilo desiderio sempre sospeso di avere un cane. Quando andammo al negozio con i bimbi, non ti so dire, ma ho visto quelle graziose caviette e ho detto: "perché non ne prendiamo una?".E' una meraviglia,è la dolcezza minuta e pelosa. La consiglio veramente a tutti.
8)Anche io. Se la tua vita fosse un film?
Domanda da un milione di dollari...vorrei che la mia vita finisse come una passerella leggera e dal sapore circense.Come l'opera che può dirsi conclusa, seppur ancora piena di indecisione, ma comunque giunta a termine nel migliore dei modi. Io che mi alzo dalla sedia, stanca di dare direttive agli attori e mi unisco alla marcia, sarebbe bello , sì. Dico 8 e 1/2 di Federico Fellini.
9) E se i tuoi animaletti fossero personaggi che hai incontrato durante le tue visioni televisive e cinematografiche, quali sarebbero?
Io ritrovo i miei animali in molti film. Partendo da Alice nel paese delle meraviglie, passando per Gli Aristogatti a La spada nella roccia. Ho sempre avuto un rapporto difficile con i film dove i protagonisti sono animali "veri". Infatti non li guardo.
10) Figurati io non riesco a guardare neanche documentari sugli animaliParliamo ora di qualcosa che ci accomuna: la fede. Parliamo della Roma. A che cosa rinunceresti per uno scudetto o una Champions League?
Eh...allora se vince lo scudetto la Roma mi spoglio al Circo Massimo - " Ma chi ti credi di essere la Ferilli?"-Ovviamente no, infatti "al massimo il circo", io. Però la boccia me la farei. Lo dico sempre, chissà ( ?). 
11) Ok, titoli di coda: un messaggio a coloro che leggeranno questa intervista...
" Siamo in diretta?"- "No, vero?".

E con questo abbiamo concluso questa bellissima chiacchierata con la nostra Valentina. Vi ricordo che le iscrizioni a queste "interviste" impossibili sono sempre aperte e ci potete iscrivere direttamente qui, con un semplice commento di richiesta , oppure commentando sugli altri post che parlano di questa rubrichetta, cioè  questo oppure anche commentando in calce all'intervista alla carissima Nella della settimana scorsa che troverete qui.
Con questo è tutto.
La settimana prossima sarà il turno della magica poison e del suo Settekilidigatto.




36 commenti:

  1. Intervista fantastica, e complimenti alla mia "sorellina" Vale...tanta roba a casa eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatrix! Valentina è proprio una splendida persona!!!

      Elimina
  2. Grande Valentina!
    "dai, che se fanno l'anticorpi" è la mia stessa scuola di pensiero! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè io c'ho l'anticorpi co li controcojoni( cit)...dai poison ci sentiamo prestissimo perchè la prossima settimana tocca a te:)

      Elimina
    2. ah ah sei già emozionata e ancora non ti ho inviato le domande...dopo che le avrai lette di che avrai bisogno? di un pace maker?:D

      Elimina
    3. no, penso di riuscire a cavarmela con un bicchiere di rum! :)

      Elimina
    4. però di quello buono perchè quello che si serve nelle pegiori rumerie di Caracas fa male....

      Elimina
  3. Sorellona grazie!!! Hai visto sì? Tanta roba sì, la mia più grande paura è la solitudine! Con loro non mi sento mai sola. ^_^
    Poison è la filosofia più azzeccata. E la metti su tutto, non solo in materia di "animali, terra, sporcizia, perché vale universalmente per la vita". Gli anticorpi te li devi fare e spero di insegnare questo, ai miei piccoli nani. ;-)
    E poi voglio dire grazie al carissimo Bradipo, perché per la prima volta parlo dei miei bimbi pelosi, del mio rapporto con loro ed è stata davvero una gran bella cosa. =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono io che devo dire grazie a te per tutto quello che hai scritto, sei veramente una splendida persona!!!

      Elimina
    2. Sono commossa, non avevo mai sentito tutti questi "splendida" insieme, rivolti alla mia persona. GRAZIE. *_*

      Elimina
    3. evidentemente te li meriti:)

      Elimina
  4. bradipo, stai diventando il david letterman animale!
    tranquillo, è un complimento ;)

    quanto a valentina ormai è ovunque, è la belen delle blogger.
    e anche questo vuole essere un complimento.
    lo so, non sono molto bravi a farli ahahah :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah David letterman animale non me l'aveva mai detto nessuno e mi piace! letterman mi piace parecchio!!!!

      Elimina
  5. Grande Vale!
    Se già ti adoravo, dopo aver letto del modo in cui ti sei imposta per quella bellissima miciotta nera la mia stima è cresciuta ancora di più!
    Complimenti per la bella famigliola allargatissima :)

    (e Cannibale, per la miseria XDXD Un po' di creanza nei complimenti, uaz uaz!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale è veramente grande! ma poi arriveremo anche a te Bolluccia! perchè ti sei iscritta o ricordo male?

      Elimina
    2. Ricordi bene! :) Mi sono iscritta nei commenti sotto la prima intervista! E non vedo l'ora *__*

      Elimina
    3. eh eh he ( risata satanica) Anche io non vedo l'ora!!!:D

      Elimina
  6. Cannibal non ti smentisci mai. Dobbiamo fare un corso accelerato sulle "Bbone maniere" qui eh? XD
    Però ti ringrazio lo stesso, perché so che in fondo, i tuoi complimenti seppur strapazzati, sono sinceri. ;-)
    Bollina miaaaaa, grazie. *___* <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando il cannibale ci degna di questi complimenti vuol dire che ci stima profondamente uah uah uah!!!!

      Elimina
  7. Intervista sensazionale! Che dimostrano la bellissima sensibilità d'animo di Valentina e il suo amore speciale per gli animali, e soprattutto Persia, Milo e la piccola Nina! E poi caro Bradipo molto importante la domanda sulla Fede, Forza Roma sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Giuseppe!!!! e io sono molto "religioso" e sono un professionista esemplare...oggi chiudo l'ambulatorio un'ora prima per vedere la partita!!!:D

      Elimina
  8. Ma che bello! Amo sia i gatti neri che le Cavie peruviane e quella gattona nera sia fisicamente che per carattere ricorda molto quella disgrazziatella della mia. :D
    Mi fa piacere aver potuto conoscere, grazie a questa intervista, un altra animalista convinta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Nick! E il turno in cui parleremo della tua gattona arriverà presto!

      Elimina
  9. Bella intervista, ad una blogger che conoscevo solo di nome! :)
    W gli animali, e.. ammazza, qua addirittura un tris :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Moz! tra un paio di settimane se non ricordo male ...tocca a te...e allora ne sentiremo delle belle! i quattrozampe in padella...

      Elimina
  10. Un fiume di parole Valentina :)!
    Una cavia è anche nei miei sogni, e dopo le vostre esortazioni potrebbe finalmente concretizzarsi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la cavia è un animale delizioso, io la consiglio vivamente ma ahimè è poco diffusa!

      Elimina
  11. ANCHE TU SEI DOLCISSSIMA COME LORO, IO CONDIVIDO LA FIDUCIA NEGATA AL RESTO DEL MONDO CON SCIURA PALMIRA, IL NOME LA DICE TUTTA, GRAZIE DI AVER CONDIVISO LA TUA BELLA STORIA, CIAO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te che hai la pazienza di leggere Antonellina...e se vuoi puoi iscriverti anche tu....:)

      Elimina
  12. bella intervista ! Bravi bradipo e valentina. E bellissimi i tre pelosetti <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh grazie!!! E i pelosetti sono fantastici!!

      Elimina
  13. Anche io avevo scelto Milo come nome del gatto di mio fratello, come il film the mask con jim carrey, che allora ci stavo in fissa con lui...e allora l'ho chiamato così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti assicuro che non sei stata la sola....ne ho tanti di cani che si chiamano Milo, di gatti forse un po' meno...

      Elimina
  14. Avevo perso l'intervista della mia cara amica Vale, porca m iseria, e mi perdevo Nina, Milo, Persia( bellissima con quegli occhi di giada...)
    E poi senza nulla togliere a Milo ma Nina la dolcezza personificata. Sono arrivata ad avere 32 cavie regolarmente separate ( non si poteva fare diversamente per il classico effetto fogna..)maschi e femmine, che vissero anche per parecchi anni fino ad..esaurimento merce.
    Ricordo la prima che si chiamava Irimi ( una tecnica di Aikido)era uguale alla tua ..che bei tempi, ragazzi!
    Baci preziosi a tutti , sieti grandiosi!

    RispondiElimina
  15. mi fa piacere che hai gradito:) le cavie sono animaletti adorabili...

    RispondiElimina