I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

venerdì 11 luglio 2014

Zombie Massacre ( 2013 )

Una sostanza chimica sintetizzata in laboratori chimici statunitensi per "fabbricare " il soldato perfetto è rilasciata nell'aria di una cittadina rumena e provoca la morte di tutti gli abitanti, o quasi, facendoli diventare zombie.Per nascondere il tutto l'esercito manda una squadra di mercenari a mettere una bomba nella locale centrale nucleare e simulare così un bell'incidente .
Ma non tutto sarà come previsto.
Luca Boni e Marco Ristori sono due filmmakers italiani che nell'occasione della loro precedente uscita, il non così terribile Eaters, avevano avuto la fortuna di farselo distribuire nel mondo dalla longa manus di Uwe Boll che sarà anche l'Ed Wood del XXI secolo come qualcuno lo ha definito ma ha mercato e può allungare i suoi tentacoli praticamente dappertutto.
E il buon Uwe deve aver preso in simpatia i due ragazzotti italiani perché ha permesso loro di avere un budget maggiore, gli ha prodotto e presentato il film e vi è comparso in un cameo esilarante più che altro.
Peccato però che questa unione di intenti non si sia trasformata in una vera sinergia qualitativa perchè , inutile girarci intorno, Zombie Massacre è un film che brutto non si può, brutto anche più dei film di Uwe Boll e che fa rimpiangere la Asylum , nota produttrice e distributrice di aborti cinematografici in serie.
Ed è un peccato perché il loro precedente film, Eaters, pur nei limiti di uno Z movie aspirante alla serie B cinematografica, lasciava intravedere delle potenzialità.
In Zombie Massacre non c'è nulla che vada per il verso giusto: la storia narrata è tutto fuorché originale ( solito road movie in mezzo a una terra infestata di zombie, è la stessa storia di Eaters con qualche particolare modificato), gli attori perlopiù sembrano solamente braccia robuste rubate all'agricoltura con l'aggravante che qualcuno di loro crede anche di saper recitare, anche nella realizzazione degli zombie siamo ben lontani dall'eccellenza per non parlare poi degli effetti speciali che sono oltre il limite del ridicolo e di scene action fiacchissime, senza nerbo, lentissime quasi da sembrare al rallentatore per quanto inverosimili.
Come esempio di sfacelo valgano quelle tristissime esplosioni in computer grafica che sono appiccicate al film alla stessa maniera di come si attacca un post it sul frigorifero.
Non parliamo poi di dialoghi che varcano spesso la soglia dell'inascoltabile, di personaggi ad minchiam che vorrebbero essere citazioni  forse anche divertenti nelle intenzioni di altri film come The Expendables richiamati persino nella locandina o come Kill Bill ( la nana armata di katana che dispensa, anzi evacua perle di saggezza come in preda ad un overdose di Euchessina) e di un furgoncino Volkswagen con targa italiana che è in Romania guidato da uno scozzese.
Ah e poi abbiamo anche un superboss finale che sembra tratto da uno dei videogiochi della serie Resident Evil.
Insomma non ci siamo, Zombie Massacre è un 'agonia che dura 87 minuti, decisamente 87 minuti di troppo che anche un appassionato troverà ributtante.
Spero solo che Boni e Ristori tornino alle loro vecchie sane abitudini: meno budget e più idee.
Piccola chicca per gli appassionati del genere: postilla finale con inopinata sfilata di gentili donzelle  a tette ignude...

( VOTO : 2 / 10 ) 

Apocalypse Z (2013) on IMDb

6 commenti:

  1. direi che è troppo anche per me...passo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente tanta monnezza tutta insieme..

      Elimina
  2. Risposte
    1. eh lo so, ogni tanto mi piace sguazzare nella melma...

      Elimina
  3. Io di mmerda ne ho vista tanta, eppure nulla di ciò che ha diretto, scritto, prodotto o toccato Uwe Boll è mai passato sul mio schermo. Non per snobismo, eh. Trattasi di semplice fortuna. E questo Zombie Massacre credo rimarrà a sua volta nell'oblio, almeno per quanto mi riguarda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo Zombie MAssacre è giusto che rimanga nell'oblio ma Boll ha girato un paio di viti nel suo cinema...sarà sempre un grezzone senza speranza ma non è più come prima...

      Elimina