I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

domenica 25 gennaio 2015

Playlist : i miei 10 found footage /mockumentaries

Oggi si parla di due generi cinematografici molto amati/odiati qui a bottega: il found footage e il mockumentary.
Ho deciso di metterli assieme perché molto spesso è difficile distinguere tra i due, anzi l'espediente narrativo del filmato ritrovato spesso dà vita a quello che può essere una specie di reportage documentaristico, naturalmente del tutto falso e allora può essere difficile mettere una linea netta di demarcazione tra le due tendenze che sono molto frequentate nella cinematografia horror  in questi ultimi tempi.
Un po' lo specchio della crisi: cinema fatto con pochi soldi ( leggasi quasi assenza di effetti speciali che costano un botto) e arrangiandosi alla meglio.
E poi ci sono anche i papponi come Oren Peli che pur avendone le possibilità economiche continuano a fare film di questo tipo, assai poveri e , cosa più grave, che ormai non hanno più niente da dire al genere, perché pensano solo al frusciare delle banconote incassate.
Mettiamo un po' di paletti : ho cercato di escludere i film che non appartenessero alla sfera horror/ sci fi , ho escluso The Blair Witch Project che sarebbe stato sicuramente in classifica, ho escluso quello che è considerato il progenitore del found footage/ mockumentary di oggi che è Cannibal Holocaust ( per me un film assolutamente infame ), ho escluso film meritevoli di questa classifica come The Imposter e The Conspiracy perché di genere sostanzialmente diverso a quello che voglio trattare e per ultimo vorrei dirvi come al solito che la mia è una classifica assolutamnte opinabile anche perché sicuramente mi sarà sfuggito qualche altro titolo interessante. Anzi segnalatelo se vi va.
Ultimissima cosa : non ho dimenticato Cloverfield.
Semplicemente non mi piace.

10) APOLLO 18
Apollo 18,. non Apollo 13. Uno sci fi che si tinge cospicuamente di horror in un'alternanza di fonti di visione ( sostanzialmente le telecamere all'interno della navicella spaziale) che rendono la visione più vivace e senza contrarre quella specie di nausea che ti viene quando la telecamera ballonzola più del dovuto.Qui il regista sa il fatto suo e confeziona un prodotto ricco di suspense e che va in crescendo minuto dopo minuto.
Dispiace che un film così ben confezionato e con realmente qualcosa da dire sia passato praticamente inosservato .

9 ) TROLLHUNTER 
Se gli americani hanno il loro Bigfoot , gli scandinavi nei loro boschi hanno il troll.
E questo mock racconta la storia di tre studenti universitari che per fare una ricerca seguono da vicino le attività di un vero cacciatore di troll, che poi è il personaggio cardine di tutto il film.
Stralci di mitologia norrena, corse a perdifiato nei boschi, appostamenti, inseguimenti sul filo del rasoio e infine appare lui, il troll, una cosa creata in computer grafica che è a metà tra il brutto e il buffo.
Non fa paura anche se dovrebbe metterne.
E forse mostrarlo chiaramente è l'unico errore che posso imputare a questo film, avrei preferito qualcosa di più coperto, più suggerito che sbandierato ai quattro venti.
Errore grave ma che non inficia una piacevolissima visione.

8) THE TUNNEL
Un found footage/ mockumentary( qui è particolarmente difficile distinguere i due generi) che viene dall'altra parte del mondo, l'Australia e nel suo essere al di fuori delle logiche commerciali che regolano il mainstream ha la sua carta vincente. Spaventi genuini, ambientazione molto riuscita, un senso di claustrofobia che opprime e che fa sembrare Necropolis - La città dei morti, una gita fuori porta.
E soprattutto i protagonisti non sono i soliti bimbominkia pronti a recitare la parte della carne da macello.Il mostro c'è ma non si vede ed è meglio così, ne guadagna la suspense.
Interessante la storia produttiva: messo in vendita su internet a un dollaro per fotogramma e , una volta raggiunta la copertura delle spese, è stato messo a disposizione gratuitamente via torrent.
In un secondo momento la Paramount ha deciso di distribuirlo attraverso modalità più "convenzionali"

7) AFFLICTED
Scoperta abbastanza recente, diciamo dell'estate scorsa. Un found footage su due amici che vanno in giro per il mondo ma uno dei due è molto malato.
Diciamo che è un'escursione abbastanza originale sul tema del vampirismo, è un prodotto formalmente curato e che ha anche dei discreti effetti speciali. Insomma sembra che qualche soldino ce l'abbiano buttato.
Altra cosa che te lo fa guardare di buon occhio è il fatto che una parte consistente di questo film è stata girata sulla riviera ligure da Vernazza a La Spezia senza per questo fare la solita caricatura degli italiani spaghetti pizza e mandolino.
Anche se la nostra polizia appare alquanto scarsotta. Ma è in ottima compagnia.
In Italia circola col vomitevole titolo di Videoblog di un vampiro.

6) THE BAY
Ovvero come un ultrasettantenne oscarizzato si mette a fare un horror con la tecnica del found footage e spacca praticamente il culo al 99% della concorrenza pur non essendosi mai applicato al genere nella sua lunga e gloriosa carriera.
Parliamo di Barry Levinson che con The Bay ci regala un film che non gli farà guadagnare molti consensi nel mainstream ( l'horror, si sa, è guardato sempre con un certo sospetto, come se fosse un genere per poveri di intelletto) ma sicuramente moltissimi tra i fans puri e crudi del genere.
Il nonnetto arzillissimo non sembra aver fatto altro nella vita : alterna le immagini delle telecamere della città in cui è ambientato, videochiamate ansiogene, falsi reportage giornalistici, telecamere degli ospedali e anche le dashcam delle macchine della polizia.
L'effetto mal di mare è molto mitigato in compenso c'è suspense a pacchi.
E poi c'è anche Miss Carapace.Volete mettere?

5) V/H/S - V/H/S 2
Due antologie di corti che hanno in comune l'impostazione found footage: nel loro insieme abbastanza riuscita l'amalgama ( un po' meno nell'ultimo film rilasciato V/H/S Viral) con gli inevitabili alti e bassi.
Ho incluso queste due antologie non per il loro valore intrinseco ( probabilmente non rientrerebbero nella classifica ) ma perché al loro interno contengono due corti che invece di diritto dovrebbero essere in questa classifica e anche nei posti alti.
Parlo di The Sick Thing That Happened to Emily When She Was Young di Joe Swanberg, appartenente a V/H/S , un corto girato utilizzando come unica fonte di visione lo schermo del computer e Skype nello specifico e che racconta in modi straordinari una storia di fantasmi piuttosto terrorizzante e ansiogena ma non così originale e di Safe Heaven ( di Gareth Evans e Timo Tjahjanto) che è nel secondo film ( che contiene anche un solluccherosissimo zombie movie in prima persona di Gregg Hale e Eduardo "Mr BlairWitch project" Sanchez, intitolato A ride in the park).
Con Safe Heaven siamo proprio all'università del found footage, si respira orrore vero fin dalle prime sequenze , sin dall'intervista al guru che spiega le regole della sua religione.
Poi si passa direttamente alle secchiate di sangue in faccia allo spettatore.
Siamo al top.

4) WHAT WE DO IN THE SHADOWS
Questa è una scoperta recentissima diciamo di qualche settimana fa. Un mockumentary neozelandese ( che dimostrano ancora una volta di essere mediamente malati e non capaci solo di giocare a rugby) in cui una troupe segue la vita quotidiana in una casa in cui convivono 4 vampiri col più giovane che ha meno di 200 anni e il più vecchio che sta intorno agli 8000 anni.
Una miniera di trovate comiche ma anche sangue che schizza da carotidi e giugulari varie  in un film che approccia al tema del vampirismo in maniera del tutto originale, aggiornandolo ai tempi nostri.
E si ride a vedere questi tizi scoppiatissimi in difficoltà con le nuove tecnologie.
Fa il paio con un altro mockumentary, il belga Vampires in cui una troupe viene chiamata a fare un documentario su una famiglia di vampiri.

3) NOROI - THE CURSE
Ho da molto tempo un rapporto privilegiato con il J-horror trovandolo genuinamente spaventoso e meno addomesticato ad esigenze di cassetta come succede dall'altra parte dell'Oceano.
Noroi - The Curse è uno strano J horror , con coordinate stilistiche da found footage/ mockumentary e che nasconde nell'ultima parte , molto blairwitchiana, alcune sequenze che spaventano, ma veramente.
Un film che avvince fin dalla prima sequenza e che propone continuamente piccoli segni destabilizzanti che sfoceranno in un finale in cui la paura è di quelle vere.
E senza versare una goccia di sangue umano.
Assolutamente da vedere.

2) EUROPA REPORT
Un found footage non horror ma sci fi arriva al posto d'onore di questa piccola opinabilissima classifica:
Ma è assolutamente meritato.
Una piccola produzione che sceglie il formato stilistico del found footage per aggiungere realismo a una storia puramente sci fi ( parliamo di una missione con astronauti diretta a Giove) e che si richiama a grandi film sci fi del passato in cui non esistono mostri spaziali ma solo il sacrificio per far progredire la conoscenza umana.
E sono brividi che scendono lungo la schiena.

1) LAKE MUNGO 
 A proposito di brividi lungo la schiena, Lake Mungo ne fa correre tanti arrivando nel finale a delle vette mai toccate prima.
Diciamo che non mi impressiono di fronte a nulla e avevo cominciato a vedere questo film in tarda serata , in solitudine.
Ecco , dopo una mezzoretta ho lasciato perdere perché non dico che stavo provando paura ma disagio sicuramente.
E ho finito di vederlo la mattina dopo, in compagnia e in un posto ben illuminato dalla luce naturale.
Mockumentary realizzato con interviste ai vari personaggi in cui la vera protagonista è la ragazza scomparsa.
Apparizioni, suspense a fiotti e un finale che è genio puro.
E un gelo che ti attraversa.
Bellissimo.

Spero che vi sia piaciuta questa playlist.
That's all folks!

39 commenti:

  1. Non è un genere che amo molto e infatti di questi titoli ne ho visto due o tre XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io dico che non li amo ma alla fine me li vedo tutti o quasi...e la maggior parte è spazzatura...

      Elimina
  2. Ottima playlist, le prime due posizioni una bomba.
    Lake Mungo da paura davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lake Mungo è una figata assolut, peccato che lo conosciamo in quattro...

      Elimina
  3. Non amo nemmeno io troppo il tipo di film, ma vedrò di recuperare Lake Mungo, anche se mi sa che già ci avevo provato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lake Mungo è da vedere assolutamente...

      Elimina
  4. Belli Europa Report e The Bay che, essendo poco avvezza a larve ed affini mi ha letteralmente terrorizzata. Lake Mungo prima o poi lo recuperero' ma è introvabile..pensavo di essere la sola a cui non piace Cloverfield

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lake Mungo è da vedere assolutamente...su Cloverfield siamo già in due eh eh eh

      Elimina
  5. Approvatissimi The Tunnel e The Bay, anche se qualche titolo (tra i quali il tuo primo posto) mi manca. Cannibal Holocaust mi fa incavolare abbestia, quindi grazie per averlo escluso. Cloverfield a me è piaciuto, ma probabilmente non tanto da inserirlo in una top ten. E - me ne vergogno - a me piacque anche il primo Paranormal Activity (con il primo finale girato, però). Maaa... Rec?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Paranormal Activity è Satana in persona...non mi hanno detto nulla e li ho visti tutti...

      Elimina
  6. Il Cavallo di Torino non ce lo vedevo male però.. tra l'ippofootage e il mockufactory.. hihi..

    RispondiElimina
  7. Oddio, io potrei fare giusto la Flop 10 dei mockumentary che odio di più...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh anche io potrei farla perché per tirare fuori 10 titoli ne ho scremati tantissimi...

      Elimina
  8. Premettendo che è uno stile che non ho mai approfondito, ma una curiosità: d'accordissimo su "Cannibal Holocaust", anche perchè di certo più appartenente al filone che fu dei cannibal-movie. Ma perchè hai escluso The Blair Witch Project?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho assunto come nume tutelare della mia playlist, un po' come quei film che trascendono le classifiche perché sono troppo oltre...se non al primo, perché adoro Lake Mungo, sarebbe stato al massimo al secondo posto...

      Elimina
  9. Ohhhhhhh, che bella lista. Mi piace che non sia affatto scontata e che allo stesso tempo ci siano dei signori titoloni. Grande Bradipo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari!!! Apprezzo moltissimo!

      Elimina
  10. uhm l'unico che ho visto l'hai escluso: The Blair Witch Project

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è il nume tutelare della playlist, diciamo che è fuori categoria...

      Elimina
  11. Lake Mungo mi è piaciuto davvero un sacco, semplice e d'effetto!

    RispondiElimina
  12. Io ne ho visti un sacco, pur non apprezzando il genere, ma di questi me ne mancano ben metà (8-4-3-2-1). Ma... "REC" non è in classifica? :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. REC è una dimenticanza che volevo aggiungere nell'introduzione, avendolo già inserito nella classifica degli zombie movie, ma ci stava alla grandissima in questa classifica...

      Elimina
  13. Apollo 18, davvero? Con i minimmi? XD
    Comunque i primi due sono grandi grandi titoli e dovrebbe essere molto, molto più conosciuti, purtroppo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah non ti è piaciuto Apollo 18? Comunque si, alcuni titoli dovrebbero essere conosciuti molto ma molto meglio...

      Elimina
  14. I primi 4 (noroi mai visto...:B) eccelsi. Apollo 18 mica è piaciuto neanche a me. Però a quello qui sopra è piaciuto quello del piedone senza il piedone ma con la strega di bleah-r... :P
    Ma Cloverfield, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah , è vero...Cloverfield non mi piace, non l'avevo dimenticato come ho scritto nell'introduzione...

      Elimina
  15. Già, Apollo 18 boh mi ha annoiato tantissimo, è un film per me poveretto e fatto su due piedi per calcare la moda. In compenso anche a me non piace Cloverfield ma in generale odio JJ Abrams quindi okay non faccio testo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. invece a me è garbato abbastanza...su Cloverfield siamo d'accordo..

      Elimina
  16. Io per sti film mi cago addosso (sarà la visione in solitaria e notturna di TBWP ad avermi turbato penso!), però i primi due in classifica mi tentano fortemente. si trovano fra le acque dei torrent?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Europa Report lo trovi su Tnt villaggio etico, Lake Mungo in kickass, entrambi con sottotitoli...

      Elimina
    2. Visto Europa report, ottimo film, grazie! apollo 18 è sul genere?

      Elimina
    3. no, diciamo che è più virato verso l'horror e come hai letto sopra non a tutti è piaciuto...però a questo punto devi assolutamente vedere Lake Mungo

      Elimina
    4. mi piacerebbe ma...non vorrei restarci sotto!

      Elimina
    5. ma no che non ci rimani sotto...guardalo in compagnia...

      Elimina
  17. Ottima lista, grazie per avermi segnalato Europa report e il bellissimo Lake Mungo (quest'ultimo pensavo di averlo visto, ma ricordavo male, vecchiaia...). L'unico che non mi piace granchè tra quelli della tua lista è Troll hunter, ma uno su 20 ci sta.
    Blissard/Vortex Surfer

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa immensamente piacere quando segnalo dei film che poi piacciono...

      Elimina
  18. A tutti i lettori,lake mungo è un mistery drammatico, se vi aspettate un horror movimentato,cercate altrove....a me è piaciuto,perchè ho trovato la forza di alzarmi dal divano (dove mi stavo addormentando)e sedermi su una sedia...lo sforzo ha premiato anche se solo in parte.personalmente c'è di meglio sul filone del mistery.

    RispondiElimina