I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

sabato 29 dicembre 2012

500 post(s) insieme

Eccoci qua: tempo di celebrazioni per l'anno vecchio che se ne va e per quello che sta arrivando ma soprattutto tempo di dare uno sguardo indietro alle pagine e pagine virtuali imbrattate con questo blog nato dallo scazzo di una notte di inverno glaciale. Uno la notte che fa? Pensa a quanto possa essere bello rimanere bloccati in casa, al calduccio quando fuori c'è un metro di neve? Dorme? No, si fa un blog!
Che poi è questo, uno sfogo quotidiano in cui evacuare la mia sovrabbondanza di pensieri cinematografici e non. Naturalmente voglio essere originale e ringrazio tutti quelli visibili e invisibili che sono passati, che quotidianamente passano e che spero passino ancora più numerosi nei tempi a venire.
Io sono un neofita dell'ambiente dei blog in genere e devo dire che mi trovo a meraviglia, non mi avete fatto sentire un intruso. Ora bando alle ciance che queste sono quisiquilie e passiamo anche al classificone di fine anno. Mica possiamo buttare così un post solo con l'autocelebrazione, no?
Quest'anno fare il classificone del meglio è stato veramente difficile perchè ho dovuto lasciar fuori dei titoli con grande dolore tipo Monsieur Lazhar, Detachment,Argo, Amour e altri film che comunque mi hanno impressionato molto favorevolmente E ora veniamo alla hit parade redatta naturalmente in modo del tutto empirico. Ho cercato di privilegiare i film usciti quest'anno o comunque visti in qualche maniera perchè purtroppo viviamo in un Paese che si lascia sfuggire molto cinema bellissimo.
10) KILLER JOE: il vecchio maestro Friedkin rilascia ancora lezioni di cinema alle nuove leve.
9) HORS SATAN: non può esserci una mia classifica di fine anno senza Bruno Dumont, uno dei cineasti più personali e talentuosi che abbia mai visto. Il suo non è cinema: è un'esperienza multimediale completa ed appagante.Ed è veramente imperdonabile che un talento come il suo sia destinato all'oblio cinematografico almeno nel nostro Paese .
8) UN SAPORE DI RUGGINE E OSSA : Audiard è un altro di quei registi che sul mio affollato ramo d'albero ha un altarino personale a lui dedicato. Nelle mani di uno qualunque questo film sarebbe diventato un melodrammone qualunque, invece è un film roccioso come i muscoli del protagonista e allo stesso tempo fragile e dislluso come il personaggio di Marion Cotillard.
.
7) I WISH: continuo con un altro dei miei registi feticcio. Un film di Hirokazu Koreeda che parla di bambini di sogni e di treni come solo lui sa fare. Un piccolo capolavoro minimalista naturalmente inedito in Italia.
6) TUTTI I NOSTRI DESIDERI : il nuovo film di Lloret ( quello del bellissimo Welcome) mi ha toccato veramente nel profondo. Saranno lacrime parigine e non napulitane ma non ci si vergogna affatto di versarle.
5) RUBY SPARKS :  la commedia sentimentale dell'anno. Stile Sundance ma una finezza di scrittura e una caratterizzazione dei personaggi che non si trova facilmente nel cinema americano di oggi. Divertente e profondo allo stesso tempo.
4) KOTOKO : il grande ritorno alle origini di Shinya Tsukamoto. Un film visionario e disturbante come ai bei tempi che si avvale della straordinaria prova davanti alla macchina da presa della cantante Cocco. Difficile credere che non sia una professionista.
3) POLISSE : l'ex moglie di Besson dimostra di avere talento da vendere inserendosi nel filone del poliziesco realistico in modo impetuoso.Un film costruito alla stessa maniera dell'immortale Legge 627 di Tavernier, appena sporcato da una deriva sentimentale saggiamente tenuta sullo sfondo. E le storie di abusi su bambini raccontate nel film sono tutte vere. Brividi.
2) C'ERA UNA VOLTA IN ANATOLIA : altro capolavoro targato Nuri Bilge Ceylan, l'unico nel cinema attuale che possa aspirare al trono di erede ideale del cinema di Antonioni.





1) HOLY MOTORS: per me il film dell'anno( e non solo per me). Esperienza multimediale completa che ribadisce , se ce ne fosse stato ancora bisogno, l'enorme talento di un cineasta troppo avaro verso il suo pubblico adorante. Altro esempio di film sfuggito (al momento) alla distribuzione italiana. Un caso di miopia patologica per un film che rischia di essere uno spartiacque.




26 commenti:

  1. ottima top 10!
    i film che ho visto tra quelli inseriti mi sono piaciuti tutti, ovviamente qualcuno di più, altri un po' di meno.
    mi mancano però anatolia, satan e i wish...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Cannibale! i tre che ti mancano non so se sono proprio il tuo genere...

      Elimina
  2. Ho visto colpevolmente solo Kotoko, alcuni ce li ho lì in attesa e dovrò vederli al più presto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e leggerò naturalmente che cosa ne scriverai...

      Elimina
  3. Devo proprio vederlo questo 'Holy Motors'... ne parlano tutti in modo entusiasta! Chissà se arriverà mai in Italia. Per il resto, io sono ancora 'all'antica', nel senso che preferisco stilare la mia classifica seguendo ancora la stagione 'cinematografica' (cioè quella che va da settembre a giugno) e quindi la farò l'estate prossima. Comunque i film che hai inserito sono tutti meritevolissimi (almeno quelli che ho visto).

    E, ovviamente, auguri doppi: per il blog e per il nuovo anno, caro bradipo!
    Buon 2013 !!

    Sauro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Sauro e contraccambio naturalmente gli auguri sia per il blog ( una delle mie letture preferite, eri una delle mie letture preferite anche prima del blog ) che per il 2013. Holy Motors a me ha entusiasmato, ma Carax è uno dei miei amori cinematografici. A me è piaciuto anche Pola X che non è piaciuto proprio a nessuno!

      Elimina
  4. Ho visto solo Killer Joe, quindi ne approfitto per prendere nota per le prossime visioni. Buon anno e auguri per il blog:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh mi gratifica il ruolo di frate cercatore di new sensations cinematografiche. Contraccambio gli auguri doppi!

      Elimina
  5. Ammazza 500 post in neanche un anno non è esattamente un ritmo bradipico... :)
    Nella classifica io invertirei Ceylan con Dumont.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che la mia è stata una partenza lanciata ! e mi fa piacere che sei qui perchè sei tu uno dei responsabili, se non il principale, della mia discesa in campo blog ( o era salita?) sicuramente salita perchè ero a un rango nooootevolmente più basso. Ma tanto sono rimasto in basso lo stesso!

      Elimina
    2. Ahaha ma no dai, scrivere di cinema è un impiego degno a prescindere da dove lo si faccia :).

      Elimina
    3. Almeno si scrive con passione e per passione non per lavoro...

      Elimina
  6. Auguri per i 500 post, un bel comple... complecosa? Complepost sa di compostaggio e non va bene, no, no,... allora.... mumble, memble... comple... comple... complementi per i tuoi 500 post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie , diciamo che ho colto l'occasione per classificone fine anno, auguri anni nuovo e autocelebrazione gaglioffa...più compostaggio di così!

      Elimina
  7. 500 post(s)???Però, complimentoni!!Sui film non posso pronunciarmi più di tanto, ho visto solo Killer Joe (filmone, senza alcun dubbio). Holy Motors mi spaventa un pò per la sua complessità, ma ne parlano tutti così bene che prima o poi lo vedrò in un modo o nell'altro..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come ho detto prima la mia partenza è stata piuttosto lanciata ma finchè regge l'ispirazione ogni mattina sarò ad aggiornare...

      Elimina
  8. Ottima classifica tranne che per Hors Satan, per me una grandissima delusione.
    Per il resto, complimenti per il traguardo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! ricordo benissimo le bottigliate date a Hors Satan...come se le avessi date a me!

      Elimina
  9. Approvo la classifica, per i film che ho visto (esattamente la metà). Polisse visto per caso una sera in tv, fra l'altro.
    Holy motors indiscutibilmente n. 1!
    E... auguri! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora questo è un pungolo per vedera l'altra metà...e auguroni per l'anno a venire!

      Elimina
  10. ne ho visto solo tre, per "Holy motors", aspetto di rivedere tutti i precedenti di Carax.

    di quei tre il film di Nuri Bilge Ceylan è quello che mi ha impressionato di più.

    RispondiElimina
  11. Nuri Bilge Ceylan è un regista che letteralmente adoro. I precedenti di Carx non ti deluderanno, penso. E' un cineasta purtroppo troppo avaro verso il suo pubblico!

    RispondiElimina
  12. Ma che bel traguardo, complimenti!!! ^_^ Per la top che devo aggiungere se non: ammazza quanta roba mi sono persa!?!?! Mi devo dar parecchio da fare, è una classifica davvero interessante, diversa dalle altre che circolano e impazzano ora sul web. Posso appoggiare solo sul film che abbiamo in comune, Killer Joe. Per il resto, la mia lista è molto differente. Ancora complimenti e Buon Anno!!! ;-)

    RispondiElimina
  13. grazie Valentina! la mia classifica è un mix di cinema d'autore e di genere..mi lascio trasportare dall'umore e dal mio temperamento sempre propenso al cinema di qualsiasi genere! E contraccambio gli auguri!

    RispondiElimina
  14. classifica autoriale e con alcune chicche che mi sono prontamente segnato (holy motors però l'ho sottolineato)

    RispondiElimina
  15. eh eh grazie Frank! e auguroni se per caso avessi dimenticato di farli da te!

    RispondiElimina