I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

giovedì 31 luglio 2014

Sherlock Holmes ( 2009 )

Dopo aver catturato un serial killer tra i più pericolosi di nome Lord Blackwood , Holmes e il suo fido assistente Watson pensano di aver risolto il caso della vita.
Ma il killer ricompare anche dopo la morte e i due si ritroveranno nel bel mezzo di una lotta all'ultimo sangue in una ragnatela di omicidi, inganni e magia nera.
E Holmes deve fronteggiare con tutte le sue armi anche la fidanzata del suo sodale, i capi di Scotland Yard che capiscono tutto sempre col classico attimo di ritardo e le grazie tentatrici di Irene Adler....
L'investigatore più famoso del mondo in versione deduzione e cazzotti.
Non c'è che dire , l'idea di attualizzare il brand ingessato dell'investigatore vittoriano trasformandolo in una sorta di supereroe campione di arti marziali e pugilato è vincente soprattutto perché a parer mio intercetta tutta una fascia di pubblico che Holmes lo conosce solo per sentito dire.
La fascia dei cultori di fumetti e dei blockbusters.
Anzi il rischio è che la maggiori parte conoscerà Holmes come è illustrato in questo film e se avrà l'azzardo di aprire libri con i racconti di sir Arthur  Conan Doyle (ma forse conoscendo il target questo pericolo è alquanto remoto) sarà irrimediabilmente deluso.
Perché è indubbio che l'Holmes di questo film è altra cosa rispetto a quello letterario.
Bypassato questo aspetto non posso dire di essere rimasto deluso dal film: è esattamente quello che mi aspettavo.
E credo che fatto uscire in mezzo ai cinepanettoni nostrani sia stato un bel lusso da concedere agli spettatori.
E'un film visibilmente ad alto budget,confezionato con cura, con ottimi effetti speciali ,con scenografie raffinate e un uso neanche troppo invasivo della computer grafica.

Bisogna poi ammettere che la coppia di protagonisti è decisamente ben assortita con un Downey tiratissimo (a meno che gli addominali a tartaruga siano un effetto speciale) e un Jude Law decisamente a suo agio nel fargli da spalla.
A vedere le evoluzioni di Downey quasi mi veniva il dubbio che stessero proiettando una preview di Iron Man 2 o qualche film di un altro supereroe a me sconosciuto.
Un Holmes cyber punk aggiornato all'era della realtà virtuale che segue il canovaccio brevettato dell'azione con intermezzi ironici. 
Guy Ritchie,ex Mr Madonna, regista muscolare da risse al pub letteralmente sguazza in un mondo così caratterizzato.
E sia Downey che Law dal punto vista sia fisico che dell'ironia mi sembrano sufficientemente attrezzati.
Ci si può divertire,l'occhio è appagato da una Londra livida, brulicante e minacciosa, tra esoterismo finto d'accatto e supercattivi con la solita brama di dominio del mondo.
Dal punto di vista formale è tutto inattaccabile.
Dal punto di vista dei contenuti si latita ma credo che sia parzialmente giustificabile.
Mi sono posto a lungo una domanda durante la visione del film:ma dove è il professor Moriarty?
Colui che racchiude in sè tutta la tenebra che c'è nel mondo letterario di Holmes,la sua nemesi?
Qui non c'è....o meglio non appare..ci sarà la prossima volta.
Bellissimi i titoli di coda,terminati i quali si comincia a dimenticare quello che si è appena visto.
Ma è un pedaggio minimo,forse necessario.
La fotografia malsana e  terrificante nei suoi toni plumbei e desaturati del grande Rousselot,ecco quella si fa fatica a dimenticarla.
Senza ombra di dubbio la cosa migliore del film...

( VOTO : 6,5 / 10 ) 

Sherlock Holmes (2009) on IMDb

11 commenti:

  1. mi aspettavo poco, mi sono divertito come un matto. adorabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io mi sono divertito perché mi aspettavo veramente poco ma insomma...è carino ma nulla da rimanere negli annali...

      Elimina
  2. Lo stile di Ritchie mi affascina sempre, devo dire che mi son divertito con questa saga di Sherlock, nonostante la durata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. divertente e ben confezionato , un lusso per essere un film di Natale...

      Elimina
  3. Divertente e ben realizzato, al contrario dello spento sequel.
    Downey Junior sempre mitico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me il sequel è piaciuto pochino...

      Elimina
  4. Per me sei stato fin troppo severo. A me ha divertito un sacco - al contrario del sequel...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me ha divertito ma non me la sono sentita di esagerare col voto anche perchè io amo Conan Doyle e vedere il suo Sherlock in versione cyber punk mi ha fatto venire quasi il coccolone...

      Elimina
  5. A me pure non è affatto dispiaciuto.. Ritchie tira le somme dei promettentissimi Lock & Stock e The snatch e sfonda alla grande.. il sequel invece mi ha deluso un po'.. ma si sa, si batte il ferro finché è caldo... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà se faranno mai un terzo...il sequel ha deluso un po' tutti...

      Elimina
  6. Non male come film, mi ha divertita parecchio :)

    RispondiElimina