I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

venerdì 31 gennaio 2014

FILM VERGOGNA

Ed eccoci al giochino inventato dal Cannibal Kid di Pensieri Cannibali che è una sorta di autosputtanamento 2.0 in grande stile.
 Dopo i film che avremmo tutti dovuto vedere e in realtà non abbiamo mai visto ecco i film che non avremmo mai dovuto vedere e che in realtà abbiamo visto e anche con sommo piacere, con quel mucho gusto che non accenna a diminuire nè col passare degli anni , nè col passare delle visioni.
Altro che fare i fighi con Bela Tarr, Kubrick o Tarkovskij, qui di parla di cinema spazzatura che però ci piace tanto . Diciamo film monnezza o presunti tali che per un motivo o per l'altro continuiamo indefessamente ad amare, forse anche qualcosa in più di un semplice guilty pleasure.
Et voilà si aprano gli armadi per far uscire altri scheletri e ci si prepari di nuovo alla pubblica gogna cospargendo il capo di cenere e procedendo all'autofustigazione pubblica come estremo atto di contrizione.
Ammetto fin d'ora tutte le mie colpe in questa lista compilata in
ordine sparso.
PORKY'S - QUESTI PAZZI PAZZI PORCELLONI  A dir la verità li amo un po' tutti e tre ma il primo . del 1982 ce l'ho nel cuore perchè è stato il primo film vietato ai minori di 14 anni che sono andato a vedere al cinema...pronto con la mia bella carta di identità da sventolare di fronte al naso del bigliettaio...e invece lui mi guardò in faccia e non mi chiese nulla...Le gesta di Pipino, Pilone, Imene Perenne, Lassie and company le conosco a memoria così come la mitica scena dell'Identikaz in cui Miss Balbricker dal preside continua ad affermare che l'ammenicolo che ha appena visto nella doccia delle donne (e a cui si attaccata con violenza) lo riconoscerebbe tra mille...e lui che continua a cercare di trattenere le risate incontrollate mentre dietro il suo segretario sta letteralmente morendo.Ecco sto ridendo anche al solo scriverne...
DR CREATOR- SPECIALISTA IN MIRACOLI : Ivan Passer è un cineasta che fece molti film più memorabili di questo  e anche Peter O' Toole era un attore da ricordare per ben altre interpretazioni. Ma adoro alla follia questo film, le storie d'amore che lo percorrono, la sua aria sbarazzina, il suo romanticismo sfacciato e poi Virginia Madsen, bella, giovane e adorabile come mai non è stata.
NAPOLI VIOLENTA Ecco qui apriamo un capitolo importante della mia formazione cinematografica: il poliziottesco. Un genere che durante gli anni '70 incassava da matti con le varie città violente, che sparavano o che si incazzavano e che a me è sempre piaicuto anche negli esponenti più deteriori.
Però non erano tutti brutti, anzi molti erano fior di film d'azione come questo Napoli Violenta, una delle prove migliori alla regia di quel drago della macchina da presa di Umberto Lenzi e forse il film più conosciuto di un attore bello, cazzuto e spericolato come Maurizio Merli che girava senza controfigura , anche quando saliva 'ngoppa alla funicolare per inseguire i malfattori. Paul Newman non l'avrebbe fatto e forse neanche Belmondo che , come il grande Maurizio, girava senza controfigure....
IL VIZIETTO Mio padre quell'anno mi portò a vedere al cinema sia L'albero degli zoccoli ( che mi sconvolse e che mi fece innamorare definitivamente della Settima Arte), sia Il  Vizietto e mi ricordo che all'epoca, anche se ero un bambino, quasi collassai per il ridere, quasi mi dovettero portare via a braccia dal cinema. E con gli anni l'ho rivisto parecchie volte in tv e ogni volta quando lo becco mi fermo a guardarlo per l'ennesima volta. Le schermaglie tra Tognazzi e Serrault sono qualcosa di impagabile.
SQUADRA ANTITRUFFA  e Tomas Milian in genere nelle sue varie incarnazioni di Nico Giraldi in cui è doppiato da Ferruccio Amendola. Un personaggio creato a tavolino, spesso un lavoro grossolano di taglia e cuci al doppiaggio e anche nelle scene d'azione in cui la controfigura di Tomas è rigorosamente a vista, il suo lessico romanesco a prova di bomba coadiuvato da un caratterista di altri tempi, Bombolo, assieme al quale furoreggiava. Mi vergogno a dirlo ma amo quei film che sono vera e propria spazzatura.
Ma ancora oggi mi fanno ridere con tanto, tanto gusto.
VIENI AVANTI CRETINO e L'ALLENATORE NEL PALLONE : altro capitolo dei miei guilty pleasures...ma veramente molto ma molto guilty: Lino Banfi che alla fine degli anni '70 e agli inizi degli anni '80 è stato il mio segreto cinefilo meglio nascosto. Due momenti mitici: nella sagra /omaggio all'avanspettacolo che è Vieni avanti cretino: il finale con il dottor Tomas che mi fa veramente scompisciare ogni volta che lo L'allenatore del pallone è uno di quei film che conosco praticamente a memoria: Banfi è insuperabile nel personaggio di Oronzo Canà e insuperabile è anche il finale con il buon Oronzo portato in trionfo con lui che dice " M'avrete preso per un coglione!" e la folla festante " No, sei il nostro eroe!!" . Da ridere fino alle lacrime.
vedo ( e visto che ho il dvd l'ho rivisto tante volte) e la canzone di Filomegna Galoppeira intonata da Banfi che ho addirittura registrata sul mio telefonino.
IL MARCHESE DEL GRILLO: anche questo visto al cinema , considerato uno dei film meno riusciti di Monicelli ma per me rimane uno dei film più divertenti che abbia mai visto. L'Onofrio Del Grillo interpretato da Alberto Sordi è l'incarnazione del perfetto italianuccio, debole con i i forti e forte con i deboli ma con in più una voglia insana di divertirsi alle spalle del prossimo e se è anche un po' sfigato , meglio ancora.
La parte del film in cui Gasperino il carbonaro si trova a vivere nei panni del Marchese è una delle cose più divertenti che mi ricordi di aver visto al cinema....
SUPERFANTOZZI : certo i primi due Fantozzi ( forse anche il terzo) restano insuperati. Il parafulmine nel finale del Secondo tragico Fantozzi è uno dei miei primi ricordi cinematografici da bambino, quella notte tempestosa nel buio della sala evidentemente mi impressionò molto.
Superfantozzi , ovvero l'antologia del ragioniere in viaggio nel tempo nel complesso mi ha fatto sempre
molto ridere ( anche se ci sono alcune gags abbastanza improponibili ) ed è condito da vari momenti memorabili: quando Fantozzi apostrofa Gesù con l'appellativo di Signor Notaro dopo che gli ha fatto resuscitare lo zio Lazzaro, oppure lui che al ritorno dalle Crociate si scontra con la cintura di castità che ha voluto far indossare alla moglie per non indurla in voglie malsane o anche  nei panni del kamikaze giapponese Tozzi Fan....beh , delirio puro, purissimo....
UN PESCE DI NOME WANDA: non è un film spazzatura e quindi forse non avrebbe diritto a essere inserito in questa classifica. Lo inserisco perchè il guilty pleasure di questo film , per il lavoro che faccio e per la coscienza animalista ( o forse solo animàla )che mi ritrovo , è il modo in cui vegono spiaccicati orribilmente gli yorkshire della vecchietta che ha visto in faccia i rapinatori e i sensi di colpa di Michael Palin che immancabilmente invece di far fuori la vecchia riesce sempre a centrare i suoi cani.
Come prima lista di FILM VERGOGNA , la finisco qua , ma me ne verrano decine di altri in mente.
Termino con alcune scene assolutamente mitiche in film che quasi mi vergogno di aver visto: la canzone " Benvenuti a 'sti frocioni " alla trattoria della Parolaccia indirizzata a Lino Banfi durante Fracchia la belva umana ( altro film forse da inserire in lista ), la leggenda narra che questa scena fosse nata direttamente sul set  grazie alle doti di improvvisazione di Lino Banfi, lo spelling del nome Attila  fatto da Abatantuono in Attila, flagello di Dio ( " Ma che siete una tribù di handicappati? A come atrocità, doppia T come terremoto e tragedia, I come iradiddio, L come Lago di Sangue ecc ecc ) e infine la sequenza di Reggie in Bad Boys 2 in cui Will Smith e Martin Lawrence terrorizzano un povero ragazzo, Reggie, che esce assieme alla figlia di Lawrence.
Ecco quando mia figlia avrà 15 anni ( e manca poco ) e verrà un ragazzetto a bussare alla porta per uscire con lei...ecco io sogno fin da ora di ripetere la scena di Reggie...magari chiamo anche il mio amico Antonio, faccia da ergastolano come poche, uno al cui confronto Hannibal the Cannibal  sembra un seminarista....
Ok , per oggi è tutto!

40 commenti:

  1. no, dai, Il vizietto e Wanda non sono da vergogna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai , all'epoca Il vizietto era visto come oggi i cinepanettoni...e poi a fine anni 70 tutti quei gay sereni e realizzati , non a tutti andarono a genio...Un pesce di nome Wanda tecnicamente è fuori della lista,è un film che adoro ma mi vergogno di come io goda a vedere quegli yorkini spiaccicati senza pietà...

      Elimina
  2. l'allenatore e' un cult!!!pubblicazione stereo si oggi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh altro film che so a memoria...oggi più che pubblicazione stereo direi che è in dlby surround vista la'desione entusiasta all'idea del Cannibale...

      Elimina
  3. Un pesce di nome Wanda deve uscire da questo elenco immediatamente, stiamo scherzando? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho spiegato a Dantes il perchè della mia vergogna: il film è bellissimo ma mi vergogno per come rido sguaiatamente alla fine atroce che fanno quei poveri cagnolini...e per un veterinario....

      Elimina
  4. grande che partecipi pure tu al giochino sputtanante!

    porky's assolutamente sì!
    nel resto della lista c'è troppo trash italico per i miei gusti, però l'allenatore nel pallone e superfantozzi sono mitici ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah quando si tratta di giocare io sto sempre in prima fila...riguardo al trash italico , può darsi che tu abbia ragione ma probabilmente è una questione generazionale, all'epoca non c'era internet, non c'era l'informazione che c'è oggi, c'erano tanti cinema che facevano soldi con i film di seconda e terza visione , non avendo internet e non esistendo i videoregistratori ( il mio primo videoregistratore l'ho avuto agli inizi anni '80) crescevamo con quello che passava la tv...e passava tanto cinema italiano...di tutti i generi...

      Elimina
  5. Un pesce di nome Wanda è un filmone, altro che vergogna!
    Per il resto, direi che hai una solida cultura del trash italiano più interessante! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, lo so è bellissimo ma mi vergogno per come mi diverto con la malasorte di quei poveri cagnetti....eh eh in trash italico, modestia a parte sono abbastanza "formato"...

      Elimina
  6. "Un pesce di nome Wanda" devo recuperarlo. "Il marchese del Grillo" è un cult e non è da vergogna :)
    Va beh: Fantozzi è sempre Fantozzi, anche nei terribili sequel trash ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un pesce di nome Wanda è da recupero immediato...Il marchese del Grillo lo vidi al cinema e ci sono molto affezionato...ma all'epoca e anche oggi se ne parla piuttosto male...alcuni Fantozzi sono inguardabili ma ci sono sempre quelle due tre scenette mitiche!

      Elimina
  7. No ma Fantozzi fenomenale, mica è una vergogna!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. me li sono visti tutti( e anche questa è una piccola vergogna) e gli ultimi facevano proprio pena ma c'erano sempre quelle due tre chicche da salvare....

      Elimina
  8. Questa è una lista che potrebbe rappresentare Vanto & Qualità nel palmares cinematografico di un frappo di blogger, altrocheno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah molti di questi all'epoca dovevi anche nascondere che li avevi visti...oggi rivivono una seconda giovinezza...

      Elimina
  9. Io non mi vergognerei di tutta la filmografia di Lino Banfi, almeno quella degli anni che furono :) anche Fantozzi (i primi) non sono film vergognosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah io sono un vero e proprio cultore della prima parte della carriera di Banfi...li ho visti praticamente tutti e anche con mucho gusto!

      Elimina
  10. Il Marchese del Grillo è un super classico per me, battute da citare a memoria e non me ne vergogno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche per me il Marchese è un mito!!!

      Elimina
  11. Ma i tuoi film non sono vergognosi, sono dei veri CULT.
    Napoli Violenta da sbavo (te lo dice un cultore del genere), il Marchese è il top, Porky's è un must degli '80!!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah anche io sbavo per i poliziotteschi...ma in un blog serio di cinema non si potrebbe dire,...ma questo NON è un blog serio di cinema....e quindi lo dico AMO I POLIZIOTTESCHI!!!

      Elimina
    2. Un blog serio di cinema apprezza appunto il cinema serio e non solo le cagate hollywoodiane. Il poliziottesco è un genere pazzesco, io lo amo, ci ho scritto una delle mie due tesi su questo argomento, è un genere su cui si potrebbe parlare per ore... e sono contentissimo di aver trovato un altro fan del poliziottesco, e quindi... fan del cinema! :)

      Moz-

      Elimina
    3. diciamo che io ho un rapporto un po' contrastato col cinema hollywoodiano...sul poliziottesco con me sfondi una porta aperta...lo adoro e oggi finalmente grazie al giochino del Cannibale ho fatto outing!

      Elimina
    4. Quando vuoi, sono qui per parlarne... anzi già ti avviso che nei prossimi mesi metterò una guida sul Moz o' Clock, diciamo un estratto della mia tesi XD

      Moz-

      Elimina
    5. già pregusto la lettura!!!!

      Elimina
  12. Dai, per me i tuoi non sono per niente vergognosi :P

    RispondiElimina
  13. Onore a te per aver ricordato i mitici poliziotteschi e anche un grande come Merli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoravo Merli e anche i poliziotteschi...e lo faccio tuttora! però non si può dire a voce troppo alta...

      Elimina
  14. Oddio, "Superfantozzi" piace pure a me XD perl "Il marchese del Grillo" mi sembra del tutto fuori luogo qui .___.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una questione di tempi: oggi sono stati rivalutati all'epoca erano tipici esempi di cinema basso, molto basso...

      Elimina
  15. Ma è una lista di film vergogna o dei super cult? Porky's 4ever! Io invece i film di Lino Banfi li guardavo a casa del mio amico in Italia come tradizione natalizia, quindi sono da mettere nel culto più assoluto, porca puttena! ;-) E se vuoi mi unisco alla tua vergogna sui cagnolini Yorkini, che ridere! Che poi dai, era la vecchia da fare fuori, lui ci rimaneva male ogni volta. Però oh, come li spiaccica Michael Palin, non lo fa nessuno! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah all'epoca erano vergogna oggi forse sono cult!!! Palin era uno spiaccicatore di Yorkini mica da ridere....:)

      Elimina
  16. VIENI AVANTI CRETINO E L'ALLENATORE NEL PALLONE SONO MITICI!!!!!! Toglili immediatamente dalla lista, ti prego!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo sai che quasi mi dispiace che oggi siano diventati così di culto? all'epoca chi diceva di apprezzare Lino Banfi era guardato come un lebbroso, più o meno...

      Elimina
  17. Abbiamo Banfi in comune... si vede che siamo della stessa generazione io e te, caro bradipo :)
    Comunque mi sembra una lista un po' troppo severa: Sordi, Villaggio e 'Er Monnezza' non sono affatto 'vergognosi', anzi!

    http://solaris-film.blogspot.it/2014/01/il-gioco-della-verguenza-ovvero-i-film.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come ho detto prima è una questione generazionale, all'epoca questa passione dovevi quasi tenerla nascosta, oggi invece è stato tutto rivalutato....vengo a leggerti e a commentarti!

      Elimina
  18. Dei tuoi ho visto solo Il marchese del Grillo... ma non c'è da vergonarsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oggi è stato ampiamente rivalutato ma all'epoca fu letteralmente massacrato da certa critica parruccona...

      Elimina