I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

venerdì 2 ottobre 2015

Un disastro di ragazza ( 2015 )

Fin da bambina Amy è stata educata al rifiuto della monogamia dal padre.
Ora lui è in un ospizio a causa di preoccupanti segni di demenza senile e lei lavora come redattrice in una rivista di gossip saltando da un partner occasionale all'altro senza alcun rimpianto.
La paura l'assale quando si trova per lavoro a intervistare l'ortopedico di fiducia di Le Bron James e di altre star del basket e scopre che lui potrebbe essere quello giusto per lei: quello che potrebbe farle dimenticare tutti i discorsi sull'erroneità della monogamia fatti a suo tempo dal padre.
Non sono un grosso fan della comicità di Apatow e dei prodotti della sua factory ma devo ammettere che tra tutta la mole di materiale che il nostro produce a volte ci troviamo di fronte a delle piccole chicche da non perdere come per esempio Le amiche della sposa di Paul Feig.
Non amo il suo cinema perché lo trovo politicamente scorretto solo per facciata,  fintamente trasgressivo e non in grado di dire qualcosa di nuovo nel campo della commedia al di là del suo umorismo pesante da caserma e della sua comicità escrementizia fatta di sangue, fluidi corporei e liquami organici assortiti mescolati a dosi variabili di nudo maschile , preferibilmente full frontal ( vero Jason Siegel?).
Sinceramente non avevo grosse aspettative per questo suo ultimo film che però ha solo diretto e prodotto e non sceneggiato ( caso unico nella carriera di Apatow almeno fino a questo momento).
Ero partito con fiero cipiglio 'per smolecolarizzare questa sua ultima e invece no, mi sono dovuto ricredere.
Il film , scritto da Amy Schumer, commediante di razza che negli USA è diventata un vero e proprio fenomeno mediatico, è una commedia incentrata su una prospettiva femminista un po' come era il frizzantissimo La amiche della sposa.
Magari non arriviamo a quei vertici ma ci si diverte e non ci si annoia troppo nonostante il film superi le due ore di durata ( minutaggio in genere eccessivo per le commedie e forse anche per questa, magari qualche sforbiciata qua e là avrebbe giovato all'agilità della narrazione).
Amy Schumer è decisamente brava : diversamente bella , anzi forse bella non lo è proprio, al massimo è un tipo come direbbe Elio, diversamente comica, diversamente disinibita  e diversamente sboccata .
Insomma un fiorellino di commediante che tiene la scena in modo brillante coadiuvata da comprimari strepitosi: non parlo tanto di Bill Hader o della titanica Tilda Swinton ( ci ho messo un'ora per riconoscerla) ma quanto di John Cena e Le Bron James, sportivi prestati al cinema che si rivelano gli assi nella manica di un film che comunque inanella riflessioni non banali sulla vita di coppia e sul modo di relazionarsi in un mondo in cui se non si è predatori si rischia di essere divorati in meno di un battito di ciglia.
A dir la verità John Cena, tramita la WWE, potentissima federazione di wrestling che anche ramificazioni cinematografiche, ha fatto anche altri film da protagonista : ma erano tutti action incentrati sulla sua forza fisica e sui suoi bicipiti a mappamondo.
Qui è nella parte di un tenero amante ( a proposito di scena tipicamente apatowiana ,vedere quella in cui Cena o meglio una sua precisa parte anatomica venga utilizzata come attaccapanni oppure la strepitosa gag al cinema ) supermacho e criptogay allo stesso tempo in cui dimostra di saperci fare anche con la commedia riuscendo ad assumere le fattezze del classico elefante nella cristalleria e risultando perfetto nella parte.
Anche Le Bron James, nella parte di se stesso disegnato come capriccioso miliardario tirchio da morire,  sembra parecchio a suo agio davanti alla macchina da presa ed è esilarante il non film in
bianco e nero che vede protagonisti Daniel Radcliffe e Marisa Tomei contornati da un nugolo di cani.
Certo Un disastro di ragazza non dice molto di nuovo, è una commedia dagli stilemi consolidati e che ha per protagonista una donna che si comporta esattamente come farebbe un uomo che definiremmo un tombeur des femmes, ha un finale che si immette nell'alveo della classica commedia sentimentale senza troppi guizzi e forse è un po' troppo lungo.
Ma osserva la realtà con un certo grado di intelligenza ed ha delle scene assolutamente strepitose.
E poi Amy Schumer è veramente una forza della natura .
Grosso successo al botteghino.


PERCHE' SI : più intelligenza della media, commedia femminista, Amy Schumer è una bellissima scoperta, John Cena e Le Bron James sono strepitosi.
PERCHE' NO : a volte si cade nel peccato originale apatowiano ( comicità escrementizia fine a se stessa), finale senza troppi guizzi , durata eccessiva.


LA SEQUENZA : John Cena, o meglio il suo ammenicolo, usato come attaccapanni, la gag al cinema.


DA QUESTO FILM HO CAPITO CHE :

Apatow scopre sempre nuovi talenti.
Amy Schumer è una bellissima scoperta.
E' bello vedere un film con aspettative basse ed accorgersi che è molto meglio di quanto preventivato.
Chi avrebbe scommesso su un John Cena così esilarante?


( VOTO : 6,5 / 10 ) 


Trainwreck (2015) on IMDb

12 commenti:

  1. Lo vedrò di sicuro, alla fine quelli di Apatow li guardo tutti, e poi mi interessano le Guest Star, LBJ in particolare... Deformazione cestistica ;-) Vado tranquillo mi fido sempre del tuo parere.... Cheers! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti piace Apatow vai sul sicuro e Le Bron è bravissimo...

      Elimina
  2. Lebron e Cena bravissimi, lei antipatica ma altrettanto efficace.
    Anche io l'ho apprezzato parecchio, anche se di norma, a differenza di te, Apatow me lo godo sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non mi aspettavo che mi potesse piacere...

      Elimina
  3. Grande Amy Schumer!
    John Cena invece riesce a risultare penoso persino come parodia di se stesso... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lei è grandissima ma anche John Cena nella sua incapacità è esilarante...

      Elimina
  4. Ellamadò... ma state parlando tutti di questo film, ultimamente .___.

    RispondiElimina
  5. Di solito non apprezzo Apatow, però Un Disastro di Ragazza ha rappresentato la classica eccezione: è abbastanza frizzate e-tranne un paio di momenti- non mi sembra troppo artificioso nelle sue scene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. probabilmente perché non è scritto da Apatow....

      Elimina
  6. Mi è piaciuto, carino e divertente. Una romcom uguale a tutte le altre, ma con una protagonista un po' diversa dal solito che ho apprezzato molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lei è la carta vincente del film!

      Elimina