I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

martedì 20 ottobre 2015

Deathgasm ( 2015 )

Brodie è un metallaro un po' sfigato in una scuola in cui quelli che vanno in giro vestiti come lui, capelli lunghi, giubbino di pelle e magliette leggermente alternative, sono visti come appestati.
Disegna fumetti , è innamorato della più bella della scuola che naturalmente è fidanzata con uno che non è un mostro di simpatia e che non esita a fare il bullo con Brodie, ha un paio di amici più nerd di lui a cui piacciono i giochi di ruolo.
La sua vita cambia quando incontra Zakk, metallaro anche lui che suona il basso.
E quando uno che suona la chitarra, Brodie, incontra uno che suona il basso, per l'appunto Zakk, che cosa può venire fuori ?
Risposta esatta : una band fatta reclutando gli altri due amici.
E che cosa fare di meglio se non recuperare un pezzo "satanico" scritto da uno dei loro idoli musicali?
Detto, fatto : ma le cose non vanno come Brodie e Zakk avevano previsto.
Evoocano un demone cieco e la mattanza ha inizio.
Sono ormai più di 33 anni che ascolto hard rock ed heavy metal: ero praticamente alle soglie dell'adolescenza quando la voce incredibile di Ian Gillan , la chitarra di Ritchie Blackmore e tutto Made in Japan mi travolsero con  la loro furia e la loro tecnica.
Era quella la musica che volevo ascoltare : poi arrivarono i Black Sabbath, gli AC/DC e tutto il resto step by step  a suon di dischi epocali , almeno per il sottoscritto.
Operation Mindcrme dei Queensryche poi nell'88 ci fu un disco che mi fece esplorare un altro limite che ancora non avevo esplorato : era Leprosy dei Death di sua maestà Chuck Schuldiner,
un'elegantissima mazzata nelle gengive a cui l'anno dopo si accompagnò un disco ancora più oltre i limiti e che ancora oggi ascolto con estremo piacere , Altars of Madness dei Morbid Angel.
Avevo anche la maglietta.
Questo per dire che io un personaggio come quello di Brodie lo capisco fino in fondo e lo trovo molto, ma molto credibile, creato evidentemente da uno, Jason Lei Howden qui al suo esordio da regista e da sceneggiatore sulla lunga distanza, che sa come funzionavano le cose negli anni '80.
Deathgasm, ma che nome grandioso per una band, morte e orgasmo nella stessa parola,rinverdisce il classico dittico horror / metal e  puzza di tante cose che mi piacciono : di anni '80, di cantine in cui provare la propria musica, di metal e di Peter Jackson, del primo Peter Jackson non quello che va cercando anelli o organizzando battaglie tra nani come se fosse l'ultima trovata partorita dalla mente di un pervertito.
Forse non è un caso che Howden sia un'artista di effetti speciali, che sia neozelandese e che ha lavorato con Jackson nei suoi ultimi due film della trilogia hobbitesca ma a livello visivo Deathgasm è un salto indietro a Bad Taste e Splatters di Jackson ma anche oltre , diciamo a Raimi.
Il tutto infiocchettato con generose dosi di ironia ma con una cattiveria nel gore che urla a pieni polmoni la sua fiera appartenenza al genere horror.
Da quando viene evocato il demone è tutto un susseguirsi di stravasi di sangue , fluidi organici e liquami non ben definiti di varia origine, è un tripudio di decapitazioni, asportazioni cardiache e intestini a tracolla, una specie di helzapoppin horror in cui la velocità è portata oltre il limite massimo.
Eppure non si perde mai di vista la sostanza : ci sono tre personaggi che sono scritti con dovizia di particolari : c'è Brodie che è il classico metallaro a cui non hanno ancora insegnato che la tanto mitizzata fratellanza metallica forse, dico forse , è solo una grandissima stronzata ( almeno nel suo caso è così), c'è Zakk che mostra presto la sua faccia opportunista e traditrice quando si tratta di sfilare Medina dalle mire di Brody ma poi torna sui suoi passi in preda a chissà quale sussulto di coscienza e poi c'è Medina che si trasforma in un'eroina da fumetto solo grazie al metal, una sorta di Doro Pesch in sedicesimo.
C'è poi una grande voglia di prendere in giro e prendersi in giro e non si salva niente e nessuno: neanche l'heavy metal che dovrebbe essere la sola luce in un putrido mondo di tenebra.
Che dire?
Mi sono divertito abbestia , tanto per usare un termine tecnico , è come se fossi salito sulla giostra del luna park e mi fossi ritrovato frullato in una sorta di macchina del tempo che mi ha fatto macinare ricordi su ricordi.
Bella sensazione, grazie Deathgasm.
Non perdete i titoli di coda...cercano un nome per la band....


PERCHE' SI : film che puzza di cantina , di heavy metal e di Peter Jackson.A me già basterebbe ma poi metteteci anche tre bei personaggi scritti da uno che evidentemente sapeva come funzionava il tutto, sangue a secchiate e ironia a profusione.
PERCHE' NO :  sempre in bilico tra la commedia e il nonsense a volte la demenzialità esonda ma è poco male. Chi non è metallaro questo film se lo godrà la metà....



LA SEQUENZA : la lotta contro la coppia di demoni a colpi di dildo, vibratori  e varia  altra attrezzatura sessuale.


DA QUESTO FILM HO CAPITO CHE :

In Nuova Zelanda stanno mediamente male ma l'avevo già intuito.
Un altro piccolo gioiello horror che viene dall'altra parte del mondo: non può essere un caso.
Che cosa sarebbe un mondo senza heavy metal?
Come chiamereste la vostra band?


( VOTO : 7 + / 10 )


 Deathgasm (2015) on IMDb

19 commenti:

  1. Non ho letto nulla, solo il voto, perchè è tra le mie prossime visioni... Non vedo l'ora ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti piacerà sicuramente...

      Elimina
    2. Avevo promesso di ripassare dopo aver visto il film, un pò in ritardo ma ci sono… Avevi ragione, mi è piaciuto un sacco ;-) la marcia in più è l’immedesimazione con Brodie, per fortuna che hai raccontato anche tu, in quella magliette ci si riconosce, veramente un gran bel filmetto… Cheers! ;-)

      Elimina
  2. Devo, devo, devo assolutamente vederlo. Presto.

    RispondiElimina
  3. Film enorme, che okay, è cosa supercitazionista e di superdivertimento, ma per me rimane enorme e mi sa che sarà horror dell'anno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. addirittura? forse per me no ma mi è piaciuto un sacco....

      Elimina
  4. Mi sono ricordato anche io gli anni '80s e adesso ho voglia di vedermi questo film.

    RispondiElimina
  5. lo consiglieresti a uno che schifa il metal ma adora l'horror comedy?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehm...senza metal ti diverti la metà...però prende per il culo anche il metal....

      Elimina
  6. Mannaggia, non sono metallozza. Ma lo guarderò lo stesso, perché sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e mi pare una ragione sufficiente :)

      Elimina
  7. Horro e metal?
    DEVE ESSERE MIO!!!

    RispondiElimina
  8. It's like when life sucks and you feel alone and empty. You stick on some metal and life is better, because somebody else knows the pain and the rage that you're going through, you know?

    RispondiElimina
  9. Ciao
    Grazie per le post
    Mi piace molto el blog
    bellissimo!
    Baccio

    RispondiElimina
  10. Ciao, sto cercando di affittare il più presto possibile, ho visto molto bene opcione sonline, ma non riesco a comunicare con Wimdu contatti, qualcuno che mi può aiutare? wimdu numero verde

    RispondiElimina