I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

venerdì 1 novembre 2013

Trick'r Treat ( 2007 )

Quattro storie si intrecciano nella notte di Halloween in una cittadina trasformata in una gigantesca festa a cielo aperto: una ragazza tornata a casa dai festeggiamenti vuole togliere anzitempo,cioè prima della mezzanotte,  tutti gli elementi decorativi halloweeneschi da giardino ma mal gliene incoglie, un tranquillo preside mostra la sua reale natura di serial killer , un vampiro ( vero o finto?) si aggira per le strade della cittadina, una ragazza cerca disperatamente compagnia maschile per essere accompagnata a un party a tema che si tiene in mezzo a boschi, una bambina un po' strana viene portata sul luogo dove si consumò una strage di bambini per essere vittima di uno scherzo crudele ma saranno i molestatori a subirne le conseguenze perchè le vittime di quella strage ritornano per avere vendetta, un tipo solitario e scontroso riceve la visita di uno strano bambino incappucciato, figura che ritroviamo anche nelle altre storie.
A vedere imdb.com Trick'r Treat ( il nostro "dolcetto o scherzetto "nelle sue varianti pressochè infinite) è un titolo molto gettonato nel cinema americano. Del resto è legato a doppio filo a una ricorrenza pagana che è festeggiatissima da quelle parti e comincia a esserlo anche da noi, pur non facendo parte della nostra cultura.
Allora avete smesso di scolpire zucche, impiccare gatti neri o squartare capretti in giardino?
Ecco in tema halloweenesco questo film è veramente perfetto: nuovo ( relativamente, è datato 2007) e vecchio allo stesso tempo, diciamo un tuffo nelle atmosfere vintage degli horror anni '80 a episodi come i vari Creepshow, fumettoso quanto basta , con buoni effetti speciali e un pizzico di sana , scorrettezza politica che bandisce del tutto il buonismo dell'aria di festa.
80 minuti scarsi che vanno veloce come il vento e che non permettono di prendersi nemmeno una sosta: anzi quando sembra che è arrivato il momento di una piccola pausa nell'atmosfera tesa che è stata ricreata ad arte, il regista sembra rilanciare e spostare ancora un po' più su l'asticella del filmabile in un crescendo di cattiveria che rende questo piccolo film, rimasto all'ombra di titoli molto più gettonati ma inferiori di qualità, un gioiellino da preservare e visionare a tutte le feste di Ognissanti da qui in avanti.
Prodotto da Bryan Singer e diretto dal carneade Michael Dougherty  Trick'r Treat si segnala anche per la venata di humour nero, nerissimo che contraddistingue alcuni episodi che lo compongono.
E' il caso ad esempio dell'episodio del preside serial killer in cui il protagonista ( un favoloso Dylan Baker, perfettamente calato in un ruolo che fa ritornare alla mente il suo ruolo in Happiness di Todd Solondz in cui nei panni di un insegnante pedofilo faceva venire letteralmente i brividi quando confessava la cosa al figlio) ha notevoli problemi nel seppellire in giardino la sua ennesima vittima che non ne vuole nemmeno tanto sapere di essere morta ed è per questo che viene presa a badilate, così tanto per completare l'opera.
Ma non vengono lesinati omicidi, torture o teste decapitate e anche un pizzico di erotismo che non guasta , vedere per credere l'episodio della festa nel bosco in cui bellissime ragazze si lasciano andare , per così dire, anche in tenute abbastanza discinte proprio mentre arrivano al culmine dei festeggiamenti.
Ecco ho fatto tutto un giro di parole per non spoilerare sull'episodio in questione.
Insomma è divertente vedere un film come questo proprio nella serata del 31 ottobre (dopo una partita che ha quasi otturato le coronarie ) , un film che si fa forza dell'iconografia halloweenesca mostrandola praticamente ad ogni inquadratura.
Zucche luminose per ogni dove, un delirio di arancione da tutte le parti e guai a spegnere la luce dentro la zucca prima di mezzanotte.
La protagonista del primo episodio ne sa qualcosa....

( VOTO : 7 / 10 ) 

Trick 'r Treat (2007) on IMDb

10 commenti:

  1. A me è piaciuto moltissimo, gioca bene con i cliché, le storie sono interessanti e soprattutto ha una sceneggiatura di ferro nel creare personaggi, incastrare le trame e renderle curiose fino alla fine :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho cominciato a vedere piuttosto scettico ma poi mi ha conquistato....

      Elimina
  2. Bello bello bello, Tommy è diventato uno dei miei preferiti, e ultimamente sto in fissa con i film a episodi, quindi altro punto in più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, bello e inaspettato, un gradevole sorpresa...

      Elimina
  3. Mi manca, purtroppo, ma a questo punto urge un recupero post-Halloween! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu hai recuperato il megaclassicone...questo si può recuperare...

      Elimina
  4. Anche da me oggi si parla di questo film, piccolo gioiello da noi misconosciuto (ovviamente).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma tu guarda la Combinazione Casuale :)

      Elimina
  5. niente male, solitamente non amo i film a episodi, ma questo era fatto molto bene, da noi è arrivato solo in tv manco in dvd, mentre nelle sale fanno uscire Smiley, che tristezza :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti solita perla dei distributori italioti...

      Elimina