I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

mercoledì 22 luglio 2015

Cucù e la connessione non c'è più

Stamattina una triste sorpresa.
Quella che ieri sembrava una normale , temporanea mancanza di connessione a internet si è rivelato invece qualcosa di più serio.
Contatto il servizio clienti ( per non fare nomi ma solo cognomi SKY Fastweb) e dopo avere nell'ordine staccato e riattaccato la spina del modem, staccato e riattaccato il filtro della linea ADSL, essersi armati di stuzzicadenti e aver violato un forellino piccolo piccolo con su scritto reset, dopo aver chiesto alla solerte operatrice ( la quarta ) se per caso mi stesse facendo la supercazzola , abbiamo stabilito che serve l'omino Fastweb per verificare eventuali guasti.
E l'omino pare che non arrivi prima di almeno 72 ore.
Tre giorni.
Almeno , perché temo che saranno di più.
L'alternativa per me sarebbe di scrivere col computer dell'ambulatorio ma non mi pare gentile far aspettare i clienti in sala d'attesa perché io sto armeggiando col blogghe.
Per cui mi devo prendere una piccola pausa , sperando che sia il più breve possibile.
Intanto prometto di studiare, cioè di guardare film a manetta di cui vi parlerò.
Sempre se volete gradire.
Ah ,un'altra cosa sulla globalizzazione di cui parliamo tanto ma in realtà non sappiamo quasi nulla: stamani le solerti operatrici del servizio clienti di un'azienda italiana ( diciamo il ramo italiano di una multinazionale) mi hanno risposto da una ridente cittadina affacciata sulle rive del Mar Nero, in Romania.
Ecco perché non aveva capito il termine "supercazzola".
In Romania non si usa.
A presto.
Al più presto possibile che già mi prudono le manine...

11 commenti:

  1. Vorremo sempre gradire, sai!:) Ti aspettiamo!

    RispondiElimina
  2. Guarda, con fastweb abbiamo avuto un'esperienza pessima, mai più!
    Comunque ti auguro di risolvere al più presto; fai il pieno di bei film per un agosto all'insegna del cinema.

    RispondiElimina
  3. Bastardi! Dai tranquillo ti aspettiamo... Cheers!

    RispondiElimina
  4. Noi saremo qui.
    Vai tranquillo. :)

    RispondiElimina
  5. Che sfiga, sti maledetti!! Torna presto!!

    RispondiElimina
  6. Ti aspettiamo! Prendila come un riposo :)

    RispondiElimina
  7. Mamma mia che argomento hai tirato fuori. A casa mia ci sono periodi in cui i call center chiamano tutti i giorni a mezzogiorno per propormi una qualche promozione a caso condita da dati a caso diretta a una persona a caso che non sono io. Le prime volte rispondo che non sono interessata, ma la mia pazienza viene messa a dura prova quando siamo alla quinta sesta o settima chiamata nel giro di una settimana e, oltre a partire col pippone di un quarto d'ora nonostante io abbia detto "no grazie", il tizio è straniero e parla velocissimo un italiano che capisce solo lui. Una volta ho urlato qualcosa tipo "MA ALMENO FATEMI PRENDERE PER IL CULO DAGLI ITALIANI, CAZZO!" e ho messo giù. Sono razzista?

    RispondiElimina
  8. Nel frattempo approfitta di questa occasione per vederti tanti film che noi ti aspettiamo.
    Per quanto riguarda i call center in questi ultimi mesi sono diventati una gran rottura di scatole a prescindere da dove chiamano.
    Però è vero che ultimamente hanno delocalizzato troppo.

    RispondiElimina