I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

domenica 25 agosto 2013

La fredda luce del giorno ( 2012 )

Will Shaw , consulente finanziario, da San Francisco raggiunge la sua famigliola in vacanza sulle coste spagnole con la loro barca a vela. A minare questo delizioso quadretto familiare ( oddio, i rapporti tra Will e il padre, nientepopodimeno che Bruce Willis, non sono propriamente idilliaci) c'è il misterioso sequestro del parentado. Will rimane da solo , fa a tempo a scoprire che il padre è una specie di agente della CIA prima che un cecchino lo faccia fuori e lui si ritrova a dover trovare una misteriosa valigetta per salvare mamma, fratello e fidanzata del fratello.Ma questa valigetta la vogliono un po' tutti a partire da una collega di papà ( nientepopodimeno che Sigourney Weaver) per arrivare a un gruppo di agenti nemici...o erano terroristi? Boh!
Posso dire una cosa con assoluta e delicata pacatezza?
Questo è uno dei thriller più insulsi, insignificanti e irritanti che abbia visto negli ultimi anni.
A parte un titolo che è tutto un programma ( ma che vuol dire La fredda luce del giorno? e che c'entra col film, ambientato in un'assolata estate spagnola?) il film di Mabrouk El Mechri, che aveva solleticato le papille gustative del cinefilo col thriller metacinematografico JCVD in cui aveva fatto anche recitare Van Damme ( pianosequenza di sette-minuti-sette...vedere per credere), è iscritto senza riserve alla fiera del deja vu.
Da uno spunto hitchcockiano che più che classico definirei ormai stantio per come è stato usato, troppo e male  durante gli anni, cioè il classico americano mascellone e boccalone in vacanza in un posto in cui sembrano tutti minorati mentali perchè quelli fighi o cool , per dirla all'americana, sono solo gli yankees, che si ritrova da solo contro tutti e alle prese con una missione a prima vista impossibile, si dipana un filmetto che sembra veramente fatto da americani in vacanza al minimo sindacale di impegno e di espressioni.
E ci vuole un certo coraggio per abbindolare l'ignaro spettatore con una locandina in cui il vero protagonista sembra Bruce Willis ( a proposito messaggio per brusuillis: nonostante continui a presenziare in questo cinema escrementizio per solo amore di pagnotta, ci vogliamo bene lo stesso a brus) che sarà presente al massimo per un quarto d'ora.
Vogliamo poi parlare di una Weaver che sembra che stia facendo i provini per The Expandables 3 o Red 3 ed esibisce una mira degna di Mr Magoo riuscendo a sbagliare il bersaglio grosso da un paio di metri al massimo?
Tutto questo per non parlare del broker palestrato Henry Cavill, in era pre Man of Steel , che si dimostra uno dei protagonisti più insignificanti e anodini che abbia visto ultimamente.
E' buono solo per prendere mazzate e a questo punto era meglio ingaggiare nella parte un sacco da pugile, tanto l'espressività era la stessa e la capacità di incassare colpi anche maggiore.
Altro delitto perpetrato da La fredda luce del giorno  in pieno sole, è proprio il caso di dirlo,la battura sorge spontanea, è sprecare una bellissima faccia da cinema come quella di Roschdy Zem in un ruolo che più insulso non si può.
In definitiva una vera porcheria da sconsigliare agli amanti del thriller e del cinema in generale.

( VOTO : 3,5 / 10 )

  The Cold Light of Day (2012) on IMDb

10 commenti:

  1. Minchia che brutto film.
    E scusami se ho scritto film! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusata! questa robaccia è indifendibile!

      Elimina
  2. Pare una schifezza, peccato.
    JCVD era stato una perla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, JCVD era piaciuto anche a me ...questo fa veramente schifo!

      Elimina
  3. Brutto brutto brutto..te l'avevo detto eh???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e me l'avevi detto si! ma siccome a brusuillis ci voglio un sacco di bene l'ho voluto vedere lo stesso martellandomi sulle pudenda da solo!

      Elimina
  4. Alla fine hai avuto il coraggio di guardarlo!!! :D na schifezza, era nella classifica dei miei peggiori thriller del 2012

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho trovato il coraggio ma mi sono pentito subito!

      Elimina
  5. per me ne schifezza ne bel film, è il classico prodotto senza infamia e senza lode che lo vedi e lo dimentichi, infatti credo di averlo quasi del tutto rimosso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per me invece è uno schifo totale...indifendibile!

      Elimina