I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

sabato 10 agosto 2013

Stupidario veterinario # 3

Questa settimana la canicola è stata micidiale: temperature sempre oltre i 30 gradi, neanche la minima possibilità di un sollievo serale con una brezzolina magari ad illudere che faccia un po' meno caldo.
Mentre tutti pianificano partenze per le ferie e settimane di vacanze io quasi posso dire di essere felice di andare a rifugiarmi in ambulatorio, al fresco, con i miei animaletti a farmi compagnia. E qualche volta mi porto il rinforzo anche da casa, sia che esso sia bipede, i bradipini con mamma bradipa, sia che esso sia quadrupede, vale a dire Morgana, la mia amatissima yorkina che tra qualche giorno ( esattamente mercoledì) compirà 11 anni.
Sapete, l'ho vista nascere e quando aveva tre mesi me la sono riportata a casa in quanto il proprietario la voleva portare a un negozio di animali per venderla solo perchè di dimensioni più grandi rispetto alla sorellina. Io non ho mai comprato animali in vita mia, li ho sempre presi dal canile, così gli chiesi quanto volesse: mi faceva sanguinare il cuore pensare a quella povera cagnetta che aveva vissuto per tre mesi in casa e che si sarebbe ritrovata in una specie di inferno, a far mostra di sè per farsi comprare.
Lui sembrava contento che la volessi prendere io e si fece rimborsare solo i soldi dei vaccini.
Ed è così che Morgana arrivò a casa nostra.
E' buonissima , se ancora non ha morso ai bradipini vuol dire che ha proprio l'aureola da quanto è santa. E sono orgoglioso che quando sto in casa lei sta solo con me. E' affezionata a tutti ma mi segue ovunque,sembra avere occhi solo per me e questo ti fa sentire importante.
Qualcuno penserà: sarà un cane. Non importa, solo chi non ha animali non potrà mai arrivare a conoscere quanto bene si possa voler loro.
Eccola qua .
Ma come al solito sto divagando, Parto sempre con l'intenzione di parlare di un determinato argomento e invece finisco sempre per disquisire di tuttaltro.
Dicevamo del caldo: è forse con le alte temperature che si spiegano un po' di cose buffe accadute al lavoro in questa ultima settimana.
Potrei cominciare con la telefonata di quel signore che prima si accerta che sia io all'altro capo della cornetta e poi scatta la fatidica domanda ( nel senso che me l'hanno fatta veramente decine e decine di volte):" Dottore, si ricorda di me?!" Alcuni cercano di aiutarti e ti dicono che magari ti hanno portato il loro cane o il loro gatto qualche mese prima.
Invece questo signore senza darmi ulteriori informazioni ha aspettato la mia risposta.
Che avrebbe dovuto essere: " ma brutto imbecille come faccio a ricordarmi chi sei se non mi dici neanche come ti chiami? non ho mica la scannerizzazione vocale al telefono!" E invece dopo aver messo a nanna tutti i diavoletti che mi volevano far rispondere male, dopo aver contato fino a cinque e aver preso un paio di profondi respiri gli rispondo con cortesia:" Magari se mi dicesse il suo nome forse mi potrebbe essere d'aiuto..."
L'altro ieri poi è successa una cosa che non mi era mai accaduta in tanti anni di professione: sono le 9 e 30, il termometro già dice 34 ( anzi lo urla visto l'elevato tasso di umidità), ho la sala d'attesa un po' ingorgata di clienti e alla porta si presenta lui: circa cinquantenne, fisico non propriamente scultoreo, vestito solo con un minipantaloncino grigio con lembo di mutanda nera che tracima sia sopra che sotto e nella mano destra porta con indifferenza un trasportino contenente un micio miagolante disperato ( per la paura non perchè stia male, anzi sta ultimando una terapia).
A torso nudo e l'imbarazzo colora il suo volto di tutti i colori . Anche perchè si è trovato nel mezzo di una sala d'attesa in cui stazionavano un paio di bambini, una donna di mezza età col marito e relativo cane, un paio di ragazze giovani e una donna in avanzato stato di gravidanza.
Questo poverino si è trovato puntato dagli occhi di tutti i presenti e allora mosso a compassione ( ma anche per non far venire strane idee sul tipo di clientela che normalmente frequenta ambulatorio) l'ho fatto passare avanti e ho fatto la terapia al suo gatto.
Potrei raccontarvi anche di quel signore che con aplomb da milord inglese si è messo in fila con gli altri clienti in sala d'attesa con la sua bellissima oca, buonissima ( e non nel senso culinario del termine) che alla vista degli altri animali non ha mosso nemmeno un muscolo nella massima serenità , oppure di quella signora che mi ha confessato di avere un gatto gay. Ma forse questa del gatto gay la racconto la prossima volta.
Termino questo post con un saluto a Max , pastore tedesco che se l'è vista veramente brutta con un avvelenamento da rodenticidi anticoagulanti e a Rex, un dobermann in miniatura avvelenato con lumachicida (veleno che provoca convulsioni) che mi ha fatto passare una brutta nottata ( letteralmente).
Ieri quando l'ho visto felice e scodinzolante ritornare in ambulatorio per un controllo mi sono sentito proprio felice.
Sono soddisfazioni enormi che pochi lavori riescono a dare.
Il mio è uno di questi. Non diventerò mai ricco ma alla fine chissenefrega!

9 commenti:

  1. Fai un lavoro meraviglioso. E' impagabile poter contare su qualcuno che si prende cura dei nostri amati animali. Anche la mia Nice in questi giorni compie 11 anni anche se non sappiamo il giorno preciso. Ma una mia amica strologa ha detto che dal suo comportamento è sicuramente del leone.
    Ah... anche Nice è un po' gay, ha sempre avuto tendenze lesbiche andanti, ha sempre prediletto le femmine in particolare di razza yorkshire e jack russel. I gusti so' gusti! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. auguri anche alla splendida Nice, cagnolona di cui vedo spesso le foto che posti su Fb.Se avessi a che fare solo con gli animali il mio lavoro sarebbe un sogno ad occhi aperti ma spesso ci sono di mezzo i proprietari...

      Elimina
  2. Bradipo io ne approfitto un po' u.u il mio Norris ("gattino" di più o meno 3 anni) nelle ultime settimane mangia poco e sto iniziando a preoccuparmi perché è dimagrito un po' troppo rispetto al solito.. cosa mi consiglieresti di preparargli di diverso e adatto a queste temperature, partendo dal fatto che l'acqua fresca non manca mai? : D

    Mi sono immaginato un signore in giacca. cravatta e bombetta con un'oca al guinzaglio che camminano con gli stessi passi mento alto e petto in fuori xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per il signore con l'oca ci hai quasi preso...macava di cravatta, giacca e bombetta ma il resto era identico: per quato riguarda Norris non saprei che dirti: è intero? castrato? vive libero? , in appartamento? alimento secco,umido? tutti fattori determinanti come le femmine in calore che provocano anoressia un po' in tutti i maschietti...fammi sapere che cerco poi di essere più preciso, magari gli serve solo un buon integratore...

      Elimina
    2. Castrato, direi che vive libero visto che sta fuori in giro per il quartiere per buona parte della giornata e torna a casa per dormicchiare sul suo cuscino, farsi fare due coccole (non troppe che poi si infastidisce il principino u.u) e mangiare quando gli va.. qui nella via quasi tutti hanno un micio e magari mangia da qualche altra ciotola quando gli capita a tiro, solo che diventa sempre più magrino e mi preoccupo... e ieri mi ha portato l'ennesimo topo-trofeo in casa! Che gran gioia. Io da mangiare gli dò soprattutto le crocchettine e le scatolette che compro nel negozietto qui di fiducia, però mi chiedevo se non ci fosse qualcosa di semplice che posso proprio preparargli io che lui possa trovare sfizioso e alo stesso tempo gli faccia bene

      Elimina
    3. direi che è tutto abbastanza normale. Il fatto che vada in giro tutto il giorno è perchè probabilmente gli è rimasto quel quid di aggressività territoriale e quindi va a controllare il suo territorio, il caldo li porta mangiare di meno ( non hanno ghiandole sudoripare , quindi hanno una possibilità molto inferiore alla nostra di regolare la temperatura corporea ed è per questo che non mangiano. Anche che ti porta il topo è normale: ti vuole sol far vedere quanto è bravo! Per quanto riguarda la dieta le cose più sfiziose non sono quelle che gli fanno bene; non ti far fuorviare dalla pubblicità televisiva ( che per ragioni di target di clientela è sempre incentrata su prodotti di bassa/media qualità). Dagli dei croccantini di buona/ ottima marca. Il peso perso lo rimetterà quando farà più fresco....

      Elimina
    4. beh si per il topolino lo sapevo, dopo l'inorridimento iniziale gli faccio i complimenti e un grattino : D ottimo mi hai molto rassicurato grazie (: ti ringrazierebbe anche lui ma è troppo occupato a testare nuovamente il suo cuscino, giusto per sicurezza

      Elimina
  3. Sei troppo forte Emì.. e salutami "trecilindri"!!...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fra! Tre cilindri si è ingelosita ...

      Elimina