I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

domenica 10 marzo 2013

Upside Down ( 2012 )

Adam ed Eden ( e già partiamo male, malissimo) vivono su due pianeti gemelli che sono uno l'immagine speculare dell'altro: il problema è che uno dei due è diventato una specie di paese di Bengodi mentre l'altro è precipitato nella povertà. I contatti tra i due pianeti e tra i rispettivi abitanti sono vietati ed è per questo che l'amore di Adam e di Eden è stroncato sul nascere con la violenza. Entrambi credono che l'altro/a è morto/a fino a che Adam viene assunto dalla Transworld, società che opera a cavallo tra i due mondi, per il brevetto di una crema ringiovanente che ha effetti miracolosi.Adam incontra di nuovo Eden e in barba a tutti i divieti e alla forza di gravità la incontra : il problema è che lei, affetta da amnesia, non ha la più pallida idea di chi lui sia.
Gli incontri si fanno sempre più fitti così come sempre più spericolate diventano le fughe di Adam per ritornare al suo mondo down.
Riusciranno a coronare il loro sogno d'amore?
Ho letto meraviglie quasi ovunque dell'intelaiatura visiva di questo film:, vero, verissimo, Upside Down visivamente è qualcosa di originale ma si scandalizza qualcuno se io dicessi che un po' va bene ma dopo una mezzoretta ho cominciato ad accusare un leggero fastidio per il cromatismo che andava solo dal blu al grigio e per un inizio di torcicollo?
Sinceramente, le scene in cui si vedono i due mondi rivoltati e contrapposti nella stessa inquadratura su grande schermo sono d'impatto ma  mi hanno dato un po' fastidio. Ma questo è poco in confronto al resto.
Ora caro Juan Diego Solanas, che la prossima volta che ti sento nominare sarà la seconda, figlio di Fernando Solanas e quindi già fai sentire un minimo olezzo di raccomandato, insomma, benedetto figliolo ti danno 60 milioni cash e tu ci puoi fare un capolavoro di fantascienza distopica che a confronto Orwell 1984  sembrerà un filmetto per pettinatori di bambole, e tu invece che fai? Mi riscrivi un Romeo e Giulietta de' noantri, una storiella sentimentale talmente sdolcinata che serve un'overdose di insulina per metabolizzarla e  in cui due ragazzi appartenenti a mondi diversi devono fare letteralmente i salti mortali per amarsi?
E ci spendi 60 milioni?
Questo per dire che più andavo avanti a vedere il film e più non credevo ai miei occhi: si va bene la metafora della parte nord e sud del mondo con i ricchi che continuano ad accumulare opulenza grazie al lavoro dei poveri, va bene il clima da segregazione della razza che fa tanto apartheid come in Metropolis di Fritz Lang ( credo ancora capolavoro insuperato della fantascienza distopica), vanno bene tutte le metafore inserite per organizzare un discorso politico che ai registi argentini queste cose vengono bene visto la loro sanguinosa storia recente, ma alla fine quello che ti rimane dentro di  Upside Down è che questo film è di un insulso patologico.
Tutto si riduce alla storiella d'amore con la solita filosofia dell'amor vincit omnia.
Ah l'ammmore!
E se Kirsten Dunst con quella cascata di capelli biondi e quei denti che fanno riflesso per quanto sono brillanti ha qualcosa di trascendente, dea abbagliante che illumina il mondo in cui dimora, ho qualche problema con Jim Sturgess.
Ora sarà anche un bel ragazzetto, sarà anche bravo ma ogni volta che lo vedo quest'uomo mi mette l'ansia addosso. Non lo so, mi sembra l'agonia fatta uomo, un qualcosa che va oltre il concetto di nerd e di sfiga cosmica, uno di quei tipi che se incrocia la propria strada con un gatto nero, beh è il gatto nero che si toccherebbe i gioielli di famiglia.
Cosa devo dire altro per sottolineare che questo film mi ha irritato profondamente ?
Prendo a prestito parole e metrica di valutazione di esimi colleghi bloggers:
se fossi Mr Ford credo che comprerei una fabbrica di bottiglie e mi slogherei una spalla a furia di bottigliare questo film.
Se fossi Cannibal Kid la mia recensione double face sarebbe mono face e sarebbe rigorosamente down.
Se fossi Lucia de Il giorno degli zombi direi che quando lo schifo è troppo e le parole non bastano c'è solo lammerda ( scusa se prendo a prestito il copyright).
Se fossi Roby Dick getterei questo film nelle segrete più profonde dell'Ade e butterei via la chiave.
Se fossi Frank Manila lo metterei nei film spiccissimi e gli precluderei anche il contatto con qualche Mitico.
Se fossi Lorant lo metterei nella label Trashissimi di merda.
Se fossi Arwen Lynch lo metterei nei perdibilissimi.
Se fossi Babol non lo guarderei neanche on demand, figuriamoci recensirlo.
Se fossi Poison preferirei starmene a casa con settekilidigatto a ronfarmi addosso che sarebbe sicuramente più piacevole.
Se fossi  Beatrix Kiddo farei a fette con la katana chi ha deciso di rendere questo film un polpettone d'ammmore.
S'i fosse fuoco arderei 'l mondo sia up che down.
Ma sono semplicemente un bradipo: l'unica cosa che posso fare e con i miei tempi è scagliarti giù dal mio ramo d'albero il più velocemente possibile.
Candidato da subito alla playlist dei peggiori dell'anno.

( VOTO :  3,5 / 10 ) Upside Down (2012) on IMDb

20 commenti:

  1. non sono per niente d'accordo.
    l'idea non è certo sviluppata bene, ok, però è un film che almeno parte da un'idea. cosa che molte altre pellicole in circolazione nemmeno hanno. e poi è visivamente ottimo. cosa che pure questo un sacco di altri film si sognano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. visivamente è originale ma sembra che tutto questo non interessi a Solanas che la butta in banalità e poi questi due mondi rovesciati su grande schermo dopo un po' hanno cominciato a darmi fastidio fisico...

      Elimina
  2. Si fosse bombus com'i' sono e fui, i brutti e insulsi film lasserei altrui.
    Già pensavo di evitarlo, adesso ne ho la certezza.Grazie.
    Peccato, i figli d'arte non sempre sono all'altezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un vero peccato che a una componente visiva di primo ordine ( anche se a me dopo un po' ha dato fastidio, ma è colpa mia) non segua una storia degna di questo nome...ma magari guardalo lo stesso può darsi che sono io che sono cattivo...

      Elimina
  3. Escludendo la componente visiva, sono completamente d'accordo con te.
    Filmetto inutile e talmente esile da risultare noioso e "bottigliabile".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh scusa se ti ho preso a prestito un paio di cassette di bottiglie...

      Elimina
  4. Quanta cattiveria! Io lo salvo in parte perchè visivamente è davvero pazzesco, la sceneggiatura -dialoghi soprattutto- invece fa davvero acqua da molte parti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi ha indispettito parecchio, 60 milioni buttati per una storiella d'amore qualsiasi...

      Elimina
  5. Come gia' scritto da Lucia, bastan Adam e Eden a farmi desistere. Ed il trailer gia' mi indisponeva..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia ha scritto un pezzo bellissimo e comunque anche per me una volta sentiti i nomi dei protagonisti mi è sorto un leggerissimo sospetto...

      Elimina
  6. Ah ah ah ah!
    Alla poison era venuta la nausea la prima volta che vide il trailer, quando pronunciò sdegnata "questo nemmeno gratis!!!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora vedi che era meglio stare con settekilidigatto?

      Elimina
  7. Ahahahahahahah! Sono morta!
    La fregatura dell'anno, senza scuse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche per me una grossissima fregatura...

      Elimina
  8. Io lo vedrò. Se è così brutto devo vederlo per forza. Grazie per la segnalazione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se anche per te sarà così brutto. Ma a me da grande appassionato di sci fi e di fantascienza distopica ha indispettito veramente ...

      Elimina
  9. 60 milioni di budget? 60 milioni? 60?!? Mi sento male...
    Dateli a me 60 milioni, ma anche 20, dò un bel calcio in culo a Sturgess e piglio Mark Dacascos, e vedete cosa vi tiro fuori...

    RispondiElimina
  10. ebbene si, fattene una ragione! 60 milioni! poverino perchè maltratti Sturgess? già soffre di suo...

    RispondiElimina
  11. ragazzi, spiegatemi la storia verso la fine, quando la ragazza tiene la mano del ragazzo per nn farlo cadere... ma se prima fluttuavano a 5km/h come astronauti, se lei si lasciava andare cadevano ma lentamente

    poi nn spiega un sacco di cose, come direbbe yotobi, "sembrano buttate a caso"

    poi altre piccolezze ma nn troppo: cadere in acqua da 1000 metri o su un albero e sopravvivere con 2 graffi
    ragazze che cercano il proprio cane fra delle montagne stile everest
    e poi.... come minchia fai a bere quell'"upside down"!!!???? ti dovrebbe restare in bocca, o per lo meno provocarti conati a non finire visto che la gravita lo porta verso l'alto (e perchè non brucia quello!!!!!???)

    scusate ma nn ce la faccio
    questo film è troppo per me

    RispondiElimina
  12. eh eh a chi lo dici! Sinceramente non ho neanche pensato a tutti i particolari che hai notato, alle evidenti incongruenze perchè continuavo a pensare a che male avevo fatto per stare lì seduto a vedere quella cosa in quel momento..anche io non l'ho retto...è stato troppo!

    RispondiElimina