I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

venerdì 1 marzo 2013

Masterchef -The movie

No, non cercatelo nel Morandini, nel Mereghetti o in qualsiasi altra idiot guide cinematografica. Non cercatelo tra i film in prima visione al cinema, tra gli inediti d'autore e neanche sulla nostra bibbia apocrifa  imdb.com . Non c'è.
Masterchef -The movie è il diario di una confessione. Ebbene si, mi tocca fare outing ( o outlet come accadeva a Checco Zalone).
Non mi sono perso neanche una puntata di Masterchef: ogni giovedì sera appuntamento fisso, caschi il mondo ma noi ( la bradipa e io) siamo lì a vedere le gesta di Cracco, Barbieri, Bastianich e company.
Ci siamo accorti di questo programma l'anno scorso durante la prima edizione. Facendo zapping ci fermiamo a un canale in cui vediamo un moscardino talmente magro che sembra che abbia la stampella nei vestiti che insulta in un diluvio di bip una specie di armadio quattro stagioni, alto e largo il doppio di lui, che con la sola imposizione della mano destra lo può fratturare a distanza.
Ridiamo mentre il secchetto sempre più rosso in volto continua ad apostrofare il cugino di Shrek a suon di testa di biip, faccia di biip, pezzo di biiip ma vaffanbiiip e lui fermo incassa tutto senza battere ciglio, anzi è quasi contrito.
E' ammmore a prima vista . Cominciamo a vedere il programma e ad appassionarci a piatti che probabilmente non mangeremo mai nella nostra vita, scopriamo l'esistenza di sette incappucciate di carbonari che custodiscono in cassaforte la ricetta del baccalà alla vincentina, di ciofeche immangiabili che a dirla con Bastianich "non se le magnano neanche li cani" e veniamo anche a conoscenza della fissa del Barbieri che se non sai come si prepara la besciamella, anzi la bessiamella come la chiama lui, ti caccia via a pedate dalla gara.
Quest'anno il successo è oltre ogni aspettativa e cominciano le parodie.
Date un'occhiata a Bastard Chef by Crozza e ci vediamo dopo il salto.

Quest'anno la ricetta è potenziata: il linguaggio televisivo già forbito di Masterchef ( format esportato in tutto il mondo creato da Franc Roddam che dovrebbe essere quel Franc Roddam che ha diretto Quadrophenia e La sposa promessa) assume connotazione ancora più cinematografica: le luci sono migliori, il lavoro di montaggio è ancora più elaborato, il racconto organico e fluente come non è mai stato.
E poi ci sono loro i protagonisti assoluti, i tre giudici: chef Barbieri che fa la parte del poliziotto buono, quello che durante gli interrogatori ti offre il bicchiere d'acqua o la sigaretta, rassicurante e fissato coi mappazzoni, chef Cracco che fa lo  sguardo truce, non dice mai niente e ficca ogni volta il naso( nel senso che li annusa sempre prima di assaggiarli)  nei piatti che gli aspiranti chef  gli propongono e poi c'è Joe ( Giuseppe come lo chiama mammà) Bastianich col suo italiano un po' bruto, spesso anche sboccato senza volerlo e i suoi scatti di ira che gli fanno rompere ogni tanto un po' di stoviglie.
Lui è il giudice di Masterchef da esportazione perchè è impegnato anche nella versione statunitense del programma assieme a Gordon "e' crudo!" Ramsay, che con la sua onnipresente matita dietro l'orecchio stile macellaio di quartiere , probabilmente ha più denunce per ingiurie che stelle Michelin e a Graham " Cicciobello" Elliott che è stato il più giovane chef americano pluristellato.
E nel programma USA , Joe da bravo galletto italiano alza su la cresta e molla certi sguardi alle concorrenti più appetibili...altro che occhiali a raggi X!
Ma sto divagando ritorniamo a Masterchef Italia seconda edizione: quella dello scandalo, dell'oilgate e della vittoria dell'antipaticissimo avvocato azzeccagarbugli che vince grazie a un mix di opportunismo e gioco in difesa. Avvocato che non esita a ingannare altri concorrenti, a minacciarli fisicamente( " ti faccio un culo così!") e a fare una parte pure a chef Cracco, reo di aver leso la sua onorabilità professionale.
Ora in un Paese in cui si parla di lasciare spazio ai giovani perchè non premiare un'aspirante chef che vuole crearsi una sua strada nel mondo dell'alta cucina invece di premiare con 100 mila euri un professionista già danaroso e che comunque ne ha meno bisogno?
Questo è anche l'anno della cosiddetta sindrome da Masterchef:della serie siamo tutti cuochi provetti e siamo tutti dotati di palati finissimi. E così succede che quando la bradipa mi chiede come è la pasta che ha cucinato io le rispondo che l'acidità del pomodoro si sposa alla perfezione con la croccantezza della melanzana e la sapidità del cappero e continuerei se lei non mi desse uno scappellotto e mi dicesse:
"Minchia ti ho chiesto solo se ti piace, mica di farmi l'analisi chimico-fisica! "
Comunque questo Masterchef-The movie è una celebrazione del programma o meglio un'autocelebrazione: leggermente patetico, mediamente noioso e ampiamente già visto.
Quindi assolutamente evitabile.

26 commenti:

  1. Vuoi che muoro? :)
    Ah ah ah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi stai diludendo, poison, mi stai diludendooooo! Vuoi che telefono al mio cane che lui chiama tutti i suoi amici , ti vengono a suonare a casa e ti organizzano un piscia party sul tappeto ?

      Elimina
    2. No, dai, il tappeto no!
      Che fa già abbastanza schifo così!!!! :)

      Elimina
    3. ah ha ha ! allora muoro, rinasco e poi rimuoro di nuovo!

      Elimina
  2. Anche da noi Masterchef ha fatto furore.Capisco la bradipa, l'altro giorno il bacarospo mi ha detto che l'impiattamento lasciava molto a desiderare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. apperò! E coi mappazzoni come siamo messi? Son partiti scappellotti?

      Elimina
    2. e poi magari è scattata anche l'iscrizione coatta a Junior Masterchef della serie famme vede che sai fa'!:)

      Elimina
  3. non avendo sky ho fatto un ripasso forzato della scorsa edizione su cielo intorno a capodanno: amore a prima vista! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora non sono il solo a essermi innamorato di questo programma!

      Elimina
  4. questo coming out non me l'aspettavo *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh lo so...per me è stato molto difficile ...ma ora mi sento molto più sollevato:)

      Elimina
  5. L'hanno scorso l'abbiamo visto anche in casa Ford. E credo replicheremo quest'anno, appena lo passeranno su Cielo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io per adesso mi sto ripassando Masterchef USA e dal 17 marzo su Babel faranno Masterchef India...

      Elimina
  6. anche io Masterchef-addicted, è una droga questo programma per me! Mi rendo conto che è una droga di moda, ma lo seguivo già in tempi non sospetti (pure nella versione Junior Australia) e continuerò a farlo finchè non muoro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah , così' si fa! Ho fatto fare outing a parecchie persone ...:)

      Elimina
  7. Pure io l'ho amato alla follia! Cioè in realtà mi sono innamorata prima di Masterchef USA poi ho visto la prima edizione di M.Italia e ora ho recuperato questa appena finita! Ho letto la sopra di Masterchef India oddio oddio *_* Lo hanno doppiato in italiano dunque?!... Attendendo anche M. USA la nuova edizione, ovviamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sbirciando la guida ai programmi ho visto che lunedì su SKY uno c'è Masterchef USA in prima visione, almeno così è scritto...se fosse così è la terza stagione...aspettiamo lunedì sera e vediamo...

      Elimina
  8. Masterchef USA è molto più bello, sarà che c'è quel simpaticone di Gordon Ramsay che adoro. Cracco è simpatico quanto il filo spinato attorno ai gioielli di famiglia e Bastianich in Masterchef USA è più "sobrio". Bella la scena tra te e la bradipa:)
    E ti dico in ultimo: perché hai scritto questa merda di post?! Vuoi per caso che muoro?!

    RispondiElimina
  9. Secondo me Cracco è molto più simpatico di quanto voglia apparire mentre Ramsay è veramente uno tsunami : è elettrico , non riesce mai a stare fermo , in confronto lui anche Bastianich sembra un chierichetto....ah ah ha ! io no voglio che tu muore! Devo chiamare il mio cane , gli do il tuo indirizzo , ti faccio citofonare da lui e quando lo fai entrare in casa ti fa piscia su una gamba? :)

    RispondiElimina


  10. Here is my web blog - homepage

    RispondiElimina


  11. Feel free to visit my web blog - webpage

    RispondiElimina
  12. Be sure to download the theme and not on rigid lawyer web marketing rules.

    He paid the lion's share of the global energy market, for example, increasing demand, local regulatory action or geo-political issues.

    Here is my web page ... law firm search engine optimization

    RispondiElimina