I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

venerdì 31 ottobre 2014

Ghosts of Halloween - The Sentinel ( 1977 )

Alison Parker è una bellissima modella realizzata nel suo lavoro e fidanzata ad un giovane avvocato di successo. Non sentendosi pronta per il matrimonio decide di andare a vivere per conto suo a Brooklyn e trova un bellissimo appartamento ad un affitto stracciato.

Ci va ad abitare ma comincia ad avere strane allucinazioni su un tentativo di suicidio mentre era adolescente e il prete cieco che sta perennemente davanti alla finestra nell'appartamento dell'ultimo piano non contribuisce certo alla sua tranquillità.
Con suo grande sgomento scopre che lei e il prete sono gli unici abitanti del palazzo.
C'è qualcuno che ha un preciso disegno per lei...
Ma come un horror anni '70?
Si
Addirittura girato da Michael Winner, quello de Il giusitiziere della notte?
Ancora si.
E con mucho gusto.
Ne avevo sentito parlare ma non l'avevo mai visto e finalmente sono riuscito a colmare questa lacuna.
The Sentinel (chissà perché nel titolo italiano sparisce l'articolo) è un piccolo cult orrorifico che non si sa perchè sia nel dimenticatoio e  nell'empireo dei grandi del genere di quel decennio.
O meglio, facendo un po' di dietrologia forse un perché riusciamo a trovarlo.
Diciamo che parla in modo non propriamente gentile della Chiesa Cattolica , ha in sè quel mix di cospirazionismo, misticismo pagano e anticlericalesimo conclamato che lo può rendere indigesto ad alcuni.
Sempre se si voglia prendere sul serio...ma si sa , abbiamo un regista accusato di simpatie fasciste come Winner, forse a pensare male ci si prende.
Non nel senso che possa essere fascista , sinceramente mi interessa poco, ma quanto per questo suo attaccare a testa bassa  la Chiesa Cattolica, vista come un nido di vipere velenosissime, né più , né meno.
Passiamo al film, che è meglio.
Divertente, molto divertente.
Winner non è un regista horror e si vede, direi, come spesso gli è successo nella sua carriera di onesto mestierante, solido ma privo di guizzi di genialità, usa la sciabola e non il fioretto.
Usare il fioretto non gli viene bene, suggerire l'orrore non è roba per lui.
Lo deve spiattellare in faccia allo spettatore e qui gli spiattella cose che negli anni '70 erano al limite della censura come sedute orgiastiche, cannibali, lesbiche impegnate in violente pratiche di autoerotismo, un finale con veri freaks e chi più ne ha più ne metta.
Materiale non propriamente adatto al classico pubblico puritano benpensante e bigotto che spesso affollava i cinema dall'altra parte dell'Oceano.
Cinematograficamente parlando The Sentinel non è certamente immune da difetti ma è paragonabile ai classici in quanto ne ripropone alla grande le atmosfere, ha uno spunto direi molto buono e un finale che fa accapponare la pelle.
Tanta roba , insomma e tutta insieme.
Dicevamo di Michael Winner regista sciabolatore: in effetti non perde tanto tempo nelle boo sequences, ma va subito al punto,senza stare tanto a girarci intorno.
Lo spettatore deve essere randellato, deve essere preso a mazzate nelle gengive e Winner sembra si diverta un mondo.
Addirittura si prende la libertà di avere due protagonisti abbastanza mediocri ( Cristina Raines a recitare è una cagna maledetta ma è davvero tanto tanto tanto top...ehm una bella figliola e Sarandon con quei due baffetti da sparviero sembra più un magnaccia che un avvocato di successo ) e li contorna di un cast all stars da leccarsi i baffi : si va dal leggendario John Carradine a Josè Ferrer, si passa per Ava Gardner e si arriva a Eli Wallach , Burgess Meredith, Arthur Kennedy e Jerry Orbach , star di Law and Order.
Per non parlare poi di giovani che si faranno le ossa negli anni come Jeff Goldblum, Tom Berenger, Beverly D'Angelo, Christopher Walken e sicuramente mi sarò dimenticato qualcuno.
Insomma ci doveva essere un bel traffico sul set.
The Sentinel è indubbiamente invecchiato un po' come tutto il cinema di Michael Winner ma ha discrete frecce al suo arco.
E paradossalmente i mostri funzionano più degli umani, la galleria degli orrori nel finale lascia decisamente il segno.
Anche fosse solo per quella , il film è da vedere e beccami gallina se Yuzna nel suo The Society non si sia ispirato al finale di questo film....

PERCHE' SI :  grande cast di supporto, ottima atmosfera, una galleria di eccessi degna di visione
PERCHE' NO : due protagonisti mediocri, Winner non è regista di finezza e di horror.

(VOTO : 7 / 10 ) 

The Sentinel (1977) on IMDb

Questo post fa parte di un gruppo di recensioni in festeggiamento di Halloween ad opera dei soliti bloggers fancazzisti  impegnatissimi.
Passate, leggete e commentate , commentate, commentate!!!!!
Bollalmanacco
White Russian
Scrivenny
The Obsidian Mirror
Cinquecentofilminsieme
Combinazione casuale
Pensieri Cannibali
In Central Perk
Non c'è paragone
Director's Cult
Mari's Red Room
La fabbrica dei sogni
Delicatamente Perfido
Il Leone di Oscar e....

18 commenti:

  1. Oddio, mi manca. Non ci credo, non so come sia potuto succedere. Da come ne parli urge il recupero. Buon Halloween

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon Halloween passato....francamente anche io non l'avevo visto, l'ho recuperato in tv addirittura..comunque divertente, molto divertente...

      Elimina
  2. the society mi era piaciuto.
    questo boh, potrebbe anche essere interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che ne sai potrebbe anche piacerti...

      Elimina
  3. Su i fantasmi son un pò ignorante..manca pure questo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo lo recuperi su Horror Channel ma i bacarospi a letto....

      Elimina
  4. ecco, questo mi manca, devo recuperarlo ^_^

    RispondiElimina
  5. Sembra un cult di quelli davvero d'annata, ma mi sono bastate le immagini per rabbrividire... passo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah e ce ne sono anche di peggio....

      Elimina
  6. Di "The Sentinel" conoscevo solo il thriller con Michael Douglas...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah è vero, fortunatamente l'avevo rimosso....

      Elimina
  7. Ottima scelta! Un film davvero grandioso! Peccato che se ne parli poco perché Sentinel non ha davvero nulla da invidiare a cult del calibro di Rosemary's baby o L'esorcista. Il finale, è vero, lascia a bocca aperta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh conoscendoti sapevo che avresti gradito molto....credo che sia un po' troppo sottostimato....

      Elimina
  8. Mi intriga parecchio! Buon Halloween!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'ora e mezza di brividi assicurati!!! Buon Halloween!!!

      Elimina
  9. Questo mi manca, ma se dici che ha in qualche modo influenzato lo Yuzna di Society, lo recupero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me il finale di The Society è palesemente ispirato al finale di questo film....

      Elimina