I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

mercoledì 24 giugno 2015

Jurassic World ( 2015 )

Venti anni dopo gli avvenimenti del primo Jurassic Park il sogno di John Hammond si è avverato.
Jurassic World è un parco divertimenti a tema in cui vivono dinosauri di ogni specie e ogni anno ne vengono creati dei nuovi per attrarre ancora più pubblico.Tra questi l'Indominus Rex, il dinosauro più temibile mai apparso sulla faccia della Terra.
Zack e Gray sono due fratelli che arrivano a Jurassic World in visita alla zia Claire, addetta al management di tutta la struttura. Vengono accolti dalla sua assistente e si trovano nel bel mezzo del caos. L'Indominus Rex è sfuggito al controllo dell'uomo e anche altre specie pericolose si trovano in libertà , un pericolo per gli oltre ventimila visitatori del parco.
Claire assieme ad Owen , che si occupa degli animali, parte alla loro ricerca prima che li trovi l'Indominus Rex.
Jurassic World doveva essere una cronaca di un disastro annunciato: progetto rimasto nel cassetto per più di 10 anni, passato di mano in mano sia per quanto riguarda la sceneggiatura che la regia, vecchio cast ignorato per l'occasione e allentati i legami con i tre film che lo hanno preceduto.
Spielberg da deus ex machina dietro l'operazione retrocesso ( ammesso e non concesso che uno come lui possa essere retrocesso) a semplice produttore esecutivo.
Dall'anno scorso una campagna mediatica tambureggiante ha poi creato l'attesa per l'evento e un po' d'attesa , artificiosamente, è stata creata.
Insomma dove non è arrivato il cinema, arrivò il marketing.
Alla regia un semisconosciuto Colin Trevorrow che però molti di noi hanno apprezzato nella direzione di un piccolo cult indie americano, Safety not Guaranteed ( per chi ne volesse sapere qualcosa ne abbiamo parlato qui ) e un cast di seconde linee, affidabili ma pur sempre caratteristi di ottimo spessore come Vincent D'Onofrio, dive non precisamente sulla cresta dell'onda come Bryce Dallas Howard e un simpatico giovanottone americano che sta cercando il suo posto al sole, Chris Pratt.
Doveva essere un disastro annunciato e invece si è rivelato molto superiore alle misere aspettative.
Diciamo che è un film più furbo che bello in quanto sceglie di estraniarsi dalla lotta con il capostipite della saga , utilizzando un altro stile, con molta più ironia, accelerando il ritmo e accumulando dinosauri e avventure gli uni sulle altre con una mescolanza di vecchio e nuovo che accontenta i bambini ma anche quelli che hanno vissuto il primo Jurassic Park in prima persona , al cinema, come il sottoscritto.
Jurassic World è un giocattolo fracassone più o meno costruito come il progenitore ma che , intanto che ci troviamo, cita a profusione altro gran cinema del passato dello stesso Spielberg ( Lo Squalo), di  Hitchcock ( Gli uccelli) ma anche la saga del vecchio glorioso Godzilla.
Come vuole la regola del perfetto blockbuster centrifuga il tutto con dosi generose di CGI e ironia creando un mondo finto che più finto non si può ma che col passare dei minuti diventa più vero del vero, perché dentro a quel parco sembra di esserci realmente entrati, noi tutti.
Non saprei come definire Jurassic World rispetto a Jurassic Park: non so se è un sequel, un remake ,se è un reboot o un film che c'entra poco o nulla.
So solo che propone un cinema che è esattamente come il parco del titolo: un posto magico e fiabesco pieno di attrazioni fantastiche.
Pronto a diventare un incubo in un batter d'occhio.
Colin Trevorrow al primo film fatto con soldi veri ( e tanti)  si dimostra intelligente e propone un blockbuster moderno, vivace e dinamico che sopperisce con la meraviglia visiva a tutte le debolezze e le semplificazioni di una sceneggiatura che si rivela non propriamente un gioiellino di scrittura per come taglia con l'accetta personaggi e dialoghi.
Chris Pratt continua a fare centro , dopo i Guardiani della Galassia, con un personaggio leggero e sbarazzino, come detto da altri, un nuovo, convincente Indiana Jones.
Forse comincio a essere vecchio per 'ste stronzate come ho detto più volte ma è un piacere vedere gli occhi dei bambini che si spalancano per la meraviglia e per l'emozione di vedere un dinosauro così vero e realistico.
E forse ho continuato a spalancarli anche io, almeno solo per il ricordo.
O forse no.


PERCHE' SI : blockbuster moderno e dinamico, ottimi effetti speciali e CGI invadente ma non così fastidiosa, il cast funziona complessivamente.
PERCHE' NO : la sceneggiatura non è un gioiellino di scrittura, personaggi tagliati con l'accetta, villain caricaturale.


LA SEQUENZA : il primo incontro dei ragazzi con l'Indominus Rex, loro nella ruota da criceti e lui alla loro caccia.


DA QUESTO FILM HO CAPITO CHE :

Film come questo avvicinano le generazioni.
In genere mi sento vecchio per 'ste stronzate ma Jurassic World improvvisamente mi ha ringiovanito.
Bello vedere gli occhi dei bambini che si spalancano per la meraviglia.
Ed è bello vedere anche citato tanto cinema amato nel passato e nel presente .


( VOTO : 7 / 10 ) 

Jurassic World (2015) on IMDb

12 commenti:

  1. Ti conto della rosa degli entusiasti, io da parte mia rappresento i "NO-JW" ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, entusiasta no ma ho gradito...

      Elimina
  2. È verissimo: questi film hanno il potere di avvicinare le generazioni, quando sono sufficientemente ben riusciti. Ed è una cosa che molti sequel/remake/reboot non riescono a fare. JW ci è, in parte, riuscito, mischiando il nuovo modo di intendere il blockbuster con dei piccoli tocchi antichi che rimandano al capostipite della saga.
    La sceneggiatura e i personaggi sono quelli che sono, ma alla fine il risultato è meno peggio di quanto credessi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la pensiamo alla stessa maniera...magari ci aspettavamo il peggio e così non è stato..

      Elimina
  3. Io lo voglio vedere... meglio un Jurassic che cento horror corean/cambogiani... ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah te stanno proprio qua! ti divertirai con i dinosauroni....

      Elimina
  4. Concordo in pieno. Sarà pure telefonato, ma è divertentissimo e fa tornare bambini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. raramente mi sono visto così vicino ai miei figli...

      Elimina
  5. Io mi sono messo nel mezzo, in questa guerra fra entusiasti e detrattori. Diverte di sicuro, m gli manca qualcosa. Per me il miglior prodotto di questo genere degli ultimi anni rimane "Pacific rim".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh Pacific Rim è su un altro pianeta, là mi sono esaltato davvero...

      Elimina
  6. Io concordo! Bisogna sapersi divertire quando un film fa divertire ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti, basta non avere la puzza sotto il naso...

      Elimina